lettera circolare PSICAGOGICA, catena di auguri e sentenze didattiche e pedagogiche

2 minuti per questa lettura. E’ e non è una cretinata:
persone che hanno anima nobile e/o/= semplice possono apprezzarla.

STORIELLA INDIANA o vagamente esotica anzi diciamo pure nostrana:

Il mio amico aprì il cassetto del comodino di sua moglie e ne estrasse un pacchetto avvolto in carta di riso.
“Questo,” disse, “non è un
pacchetto qualsiasi: è _biancheria intima_”.

Gettò la carta che lo avvolgeva e osservò la seta e il merletto sopraffino.
“Lo comprò la prima volta che andammo a NewYork , 8 o 9 anni fa”.

“Non la usò mai. La conservava per un’ occasione speciale. Bene. Credo che questa sia l’occasione giusta.”
Si avvicinò al letto e collocò il capo di biancheria vicino alle altre cose che avrebbe portato alle pompe funebri. Sua moglie era appena morta.
Voltandosi a me disse:
“non conservare niente per un’occasione speciale, ogni giorno che vivi è un’occasione speciale.”

Sto ancora pensando a queste parole ed a come hanno cambiato la mia vita.
Adesso leggo di più e pulisco di meno — o viceversa –.

Mi siedo in terrazzo e ammiro il paesaggio, senza fastidio per l’erbe “erbacce” del giardino.

Passo più tempo con la famiglia e gli amici
e meno tempo lavorando,
anche perché il sovrappiù di soldi che gli lasciassi in eredità si spenderebbero per consolarsi dell’insufficienza di relazione con me, com’è accaduto a me.
♣ Ho capito che la vita deve essere un insieme di esperienze da godere, non una roba soltanto per sopravvivere.

Ormai non conservo nulla ossessivamente (ma cfr. in fondo i VALORI…).
Uso i miei bicchieri di cristallo tutti i giorni. Metto l’abito nuovo per andare al supermercato, se decido così e ne
ho voglia. Non conservo il mio miglior profumo per feste speciali, lo uso ogni volta che voglio farlo.

Le frasi ‘un giorno…’ e ‘uno di questi giorni ‘ stanno scomparendo dalle mie abitudini lessicali.

Ciò che vale pena vedere, ascoltare, o fare, merita attenzione adesso!

Non sono sicuro di cosa avrebbe fatto la moglie del mio amico, se avesse saputo che non sarebbe stata qui per il domani che tutti abbiamo preso tanto sottogamba e per “scontato”, assodato.

Immagino che avrebbe chiamato I suoi familiari e gli amici intimi. Magari avrebbe chiamato alcuni vecchi amici per scusarsi e fare la pace per una lite passata.
Mi piace pensare che sarebbe andata a mangiare cibo cinese, il suo preferito. Anche se a me fa male e lo reputo immondo e tossico: a onta dei miei avvisi credeva che fosse buono ed era bene che sperimentasse da sé, anche perché il suo organismo forse lo digeriva perfettamente, e del resto se si fosse saputa destinata a morire prima che quella robaccia le facesse effetto… a qualcuno invece fa effetto subito e non ci prova più, potendo scegliere.

Sono proprio queste piccole cose non fatte che mi infastidiranno, se sapessi o quando saprò che le mie ore sono contate… 150 + albergo.

Sono infastidita e abbuiata dall’avere perso (e finanche snobbato e ingiuriato e dileggiato) occasioni quand’ero giovane e figa, di avere perso tempo a rifarmi le unghie (peraltro gli uomini che mi piacciono badano a tali piccolezze marginalmente o per niente),
e di avere smesso di frequentare buoni amici che avrei richiamato ‘un giorno ‘.

Sono frustrato e rammaricato perché non scrissi certe lettere che avevo voglia di scrivere ‘uno di questi giorni ‘.

Amaraggiato e triste perché non dissi ai miei familiari, neppure ai miei figli, con sufficiente frequenza, quanto li amo (pochissimo: in realtà ho soltanto un po’ di gratitudine ma se mi avessero trattato male non li “amerei” così).

Adesso cerco di non aggravare la mia condizione: cerco di non ritardare, trattenere o conservare niente che aggiungerebbe risate ed allegria alle nostre vite.
Ogni giorno dico a me stesso che questo è un giorno speciale. Peccato che non mi ascolto: sono stata educata a non darmi retta, bensì a farmi curva/e.

Ogni giorno, ogni ora, ogni minuto è unico: speciale.

Cfr. Matteo 6:25-34 =http://www.laparola.net/testo.php?riferimento=Mt.+6%2C25-34&versioni[]=Nuova+Riveduta&versioni[]=C.E.I.&versioni[]=Nuova+Diodati&versioni[]=Riveduta&versioni[]=Commentario&versioni[]=Riferimenti+incrociati

“chi di voi, per quanto si dia da fare, può aggiungere un’ora sola alla sua vita?”  Guardate i gigli dei campi e gli uccelli del cielo… quelle bestie là: tanto sei o non sei una bestia? ma comunque ti senti bestia sì o no?

(Cfr. http://www.mosaicodipace.it/mosaico/a/31044.html

http://www.assisiofm.it/commento-alla-parola-della-xvi-domenica-del-t.o.-anno-c-3067-1.html

https://www.cercoiltuovolto.it/vangelo-della-domenica/commento-al-vangelo-del-26-febbario-2017-paolo-curtaz/

tutta roba che non ho letto, e chissà quanti commenti omelie e discorsi edificanti o demolenti o allettanti più che questa letterina disadorna, spogliata del pdf pretenzioso e di cialtronismi da italiano maccheronico. E più che il “seghettodisanfrancesco” http://pasted.co/971eef5e.)

Hai ricevuto questo messaggio perché Qualcuno e qualcuno ti vuole bene, probabilmente anche perché c’è qualcuno (eventualmente altri) a cui tu vuoi bene.
Se sei troppo occupato per prenderti alcuni minuti per revisionarlo e inviarlo ad altre persone e dici a te stesso che lo spedirai “uno di questi giorni“:
quel giorno può essere molto lontano, o può non arrivare mai, ma potrebbe andare benissimo così, cioè che tu non lo spedisca, o che lo spedisca non revisionato.

Intanto beccati un altro pippone predicozzo: il Seguente Tantra è Arrivato dall’India. Che Tu Sia o No SuperStizioso, concediti alcuni minuti per leggerlo! Te Lo Ordino. Contiene Messaggi Molto Utili per l’anima.  E’ un TOTEM TANTRA NEPALESE PER LA BUONA FORTUNA.
Ha già fatto il giro del mondo diciotto volte e mezzo in senso orario e 14 in senso antiorario.

ISTRUZIONI PER LA VITA!

mangia molto riso integrale biodinamico — caga poco pianto raffinato inerte —
dài alla gente più di quello che si aspetta — e FALLO CON GUSTO (cioè non sommergere di cacca per esempio, bensì infila discretamente qualche banana nella tasca, qualche lingotto in mano, senza farlo pesare…).

Memorizza la tua poesia preferita.
Non credere in tutto quello che ascolti e tantomeno in quello che leggi e nei video, ma non selezionare a caso… anzi seleziona pure a caso se è il caso.

Non spendere tutto quello che possiedi — pensa al domani… cfr. invece qui sopra dove dicevo di vivere alla giornata e di spenderti con piena fiducia –.

Dormi quanto vorresti: solo chi dorme piglia pesci. Non prendere alla lettera proverbi, libri sacri, e predicozzi come questo.

Quando dici “ti amo”, dillo sul serio.
SE dici “mi dispiace”, cerca di essere sincero.

Mantieni ogni fidanzamento almeno 8 mesi prima di sposarti o di mollare.

Se credi nell’amore a prima vista, fai pure,
ma in nessun caso snobba i sogni altrui.

Ama profondamente e appassionatamente.
Puoi uscirne ferito, però è l’unico modo di vivere la vita completamente.

In caso di disaccordo, sii leale.
Non offendere.
Non giudicare gli altri per i loro parenti, ma ricordati che la mela non casca lontan dall’albero.
Parla lentamente… di solito; ma pensa alacremente.

Se qualcuno ti volge una domanda alla quale non vuoi rispondere, sorridi e ribatti: “Perché vuoi saperlo?”.

Ricorda che il più grande amore, come i maggiori successi, comporta i maggiori rischi.

Sarebbe bello che l’amore fra N persone sia più grande della necessità che hanno una dell’altra: aspira pure!
Ricorda che NON sei in una relazione ideale bensì in una reale.

Abborda l’amore e la cucina con un certo temerario abbandono…  Anzi, no:
sposati con una persona a cui piaccia conversare, se per te è importante il dialogo. Quando sarete anziani, la vostra abilità nel conversare sarà più importante di quella di fare tortellini o ditalini, orecchiette, ecc..

Ma che sappia pure tacere standoti accanto, se per te è importante la pace e l’equilibrio psichico.
Dove l’hai trovata? che culo!

Passa un po’ di tempo in solitudine, anche per consolidare e riorganizzare profondamente i cambiamenti, apri le braccia a essi, però non disfarti dei tuoi valori…

anche perché comunque a qualcosa resti attaccato inesorabilmente, quindi tantovale che resti attaccato a qualcosa di buono!

Ricorda che il silenzio è, a volte, la migliore risposta. Porgi domande(,) cautamente. Leggi più libri (porno) e guarda meno la TV (documentari sulla natura e didattici di geometria).

Un’ atmosfera amorosa in casa è importante. Fà’ tutto il possibile per creare un ambiente tranquillo e armonioso.

In caso di disaccordo con i tuoi cari, dài importanza alla situazione presente, non rinvangare il passato sgradevole, zappetta bensì quello gradevole.

Leggi fra le righe e globalmente, e condividi le tue conoscenze: la generosità ti ottiene l’immortalità.

Sii gentile con il pianeta. Non inibire qualcuno dal mostrarti affetto.

Fatti i fatti tuoi, ma anche gli altrui.
Non fidarti di chi non chiude gli occhi quando ti bacia… tieni gli occhi bene aperti per sgamarlo quando lo fa!

Se guadagni molto denaro, mettilo a disposizione per aiutare gli altri quando sei ancora in vita. Questa è la maggiore soddisfazione che la ricchezza ti possa dare.
Non ottenere quello che vuoi, a volte, è un colpo di fortuna.

Chiama la mamma e dì “salute!” quando qualcuno starnutisce (se mentre la chiami non starnutiscono, pazienza: “il silenzio è loro”: è la loro migliore risposta).

Quando perdi, non perdere la lezione:
“impariamo dai nostri successi E dai nostri insuccessi” (John Coleman, citato da Edoardo Parisi, cfr. vipassanaitalia.it).

3 “R”: Rispetto verso te stesso, Rispetto verso gli altri, Responsabilità per tutte le azioni (anche altrui, in un certo qual modo).
Read, Review, Remember. Remo, Romolo, Ramo. Ribattere, Replicare, Redarguire. Che PPalle!

Non permettere che un piccolo disguido o una grande coglionaggine o una normale cattiveria
danneggi una grande amicizia! perché tanto siamo tutti stupidi e cattivi, anche tu, e chi ti ha deluso con uno sgarbo era già stronzo da prima, quindi anche in ottica meramente egotica perché non godere di nuovo della sua buona compagnia come prima del fattaccio?

Se fossi solo in un deserto e lo incontrassi dopo 6 giorni di vagabondaggio lo abbracceresti! confessa!

Quando ti rendi conto che hai commesso un errore, correggilo appena possibile.

Sorridi quando rispondi al telefono: chi ti chiama potrà sentirlo dalla tua voce.

Vivi una vita buona e strafottiti che sia giudicata onorabile. Più tardi, quando sarai vecchio e/o morto e ricorderai il passato, vedrai come la potrai godere per la seconda volta… Ricordati che potresti crepare anche subito! Vivi alla giornata! ma non troppo… lascia spazio anche ad altri!
Inclusi i te futuri.
Abbi fiducia in Dio, ma finché ti sembra sensato chiudi a chiave la tua autovettura… non mentre sei dentro, affinché in caso d’incidente possano estrarti ancora vivo 😛
Poi in carrozzina ti persuaderai che dipendevi già totalmente da tutti gli altri enti: FORSE se ci rifletti e te ne persuadi colle buone non ti sbattono in carrozzina…
Se ti lasciano a strisciare nella melma considera che sei capace di farlo; se ti lasciano a morire sei capace di farlo; se ti lasciano disperare se capace di farlo.
Sì è facile dirlo o attestarlo senza esserci passati o essendone fuori: proprio perciò lo attesto! Se nessuno incoraggiasse facendoti storie così pur altezzosamente, colla scarsa capacità di aiuti veri che vogliamo elargirti, quando ti accadesse di stare male a che ti attaccheresti? quindi ingoia (il “rospo”) e non “fare storie”.

Una volta all’anno visita un luogo nel quale tu non sia mai stato: va bene in un angolo della cantina o in una rosticceria, o in un altro continente, almeno in sogno.

Impara tutte le regole di un qualche campo (umane: sono soltanto umane le regole formalizzate) e prima o poi infrangine qualcuna, anche apposta,

ma voglio vedere se riesci a infrangere le conseguenze fisiche.

Leggiti pure “If”=”Se” di Ruyald Kipling e il decalogo di Abraham Lincoln, e i 12 o circa comandamenti esposti 2 volte nella Bibbia, vomitaci pure sopra e poi ammetti che sono roba buona.
Leonardo da Vinci trasgredì regole, dipingendo a secco sul muro, e il Cenacolo si è scrostato di brutto. Però ha anche inventato robe funzionanti, e qualcosa ha realizzato e gli hanno realizzato. Se fosse stato ligio alle aspettative degli altri avrebbe dipinto soltanto cuoricini, invece dipinse una zolla erbosa, e fu inviato da maestri degni.
Giudica il tuo successo in relazione a ciò a cui dovresti rinunciare per ottenerlo. No… non giudicare.

Se sbagli, non condannarti: è inevitabile sbagliare, provare e riprovare: anche disapprovare è inevitabile. Solo, aspira a migliorare, anche se non ci riesci affatto! Spera l’insperabile!

Imponiti (te lo impongo) di:
CORREGGERE i tuoi PENSIERI,
CORREGGERE I tuoi SENTIMENTI
CORREGGERE le tue VOGLIE, volontà, abitudini.

Assumi almeno in partenza che (NON) completerai la correzione-corruzione da vivo.
Riflettici pure… ma non troppo. Puoi fissarti pur solo uno o pochi princìpi o aforismi, tra cui quello Non fissarti e non prendere alla lettera.
Neppure questo coacervo di sentenze.

Abbi compassione e gentilezza anche verso te stesso, non schiavizzarti,

ricordati che il Buon dio (comunque tu lo idei) ti ama comunque: agisci per GRATITUDINE o amore più che per AMBIZIONE!

Se hai paura, ricordati che prima o poi finirà, da vivo o da morto.

Non conservare questo TOTEM TANTRA di ‘sta min….estra!
Questo testo deve stare lontano dalle tue mani entro 96 ore… capito mi hai… Invia copie e osserva cosa accade nei prossimi 4 giorni……
riceverai una sorpresa (s)gradita. E’ superstizione, ma se funzionasse davvero funzionerebbe anche se non sei superstizioso.

E qui viene il bello: tutto il resto era uno scherzo.
Invia questo messaggio ad almeno 5 persone e la tua vita migliorerà.

A 0-4 persone: la tua vita migliorerà leggermente.
5-9 persone: la tua vita migliorerà gravemente.
9-14 persone: riceverai almeno 5 sorprese nelle 3 settimane successive.
15 o più persone: la tua vita migliorerà drasticamente: nel tuo cesso spunteranno pratelline e funghetti (Psylocibe),
e nella tua camera da letto verranno uccelli del paradiso e farfalle meravigliose.
35 persone: tutto quello che hai sognato si realizzerà, quindi se hai mai avuto incubi stacci attenta: fai a 34 o a 36.
Chiaro, no?

Annunci

Informazioni su pianetavivo

pianetastro-wordpress@yahoo.it
Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...