seghetto-di-San-Francesco contra catene-di-sant-antonio

\\\seghetto di San Francesco///

copia sùbito questo testo quante volte ti pare quindi zero va bene, purché lo consideri davvero tuo, quindi puoi alterarlo!
Indi diffondilo: spediscilo con lettere e con lettere internettiche, esponilo nei tuoi blog! passalo sia pur di sottobanco ai tuoi compagni di classe! ai colleghi! fallo trovare al capufficio! infilalo sotto le mutande dei tuoi ex (nel cassetto!)!
Anche una sola esposizione per lettera va bene:

togli importanza alle catene-di-sant-antonio e dài importanza a questo seghetto: lìberati  e lìbera !

Fin qui potresti presumere che questo post sia una burlonata o comunque un’oziosità come su o contro il sesso degli angeli, ma

1: presumere va bene purché resti apertura, scetticismo, o zetetica o come ti pare chiamare il non assolutismo qui.

2: ci sono risvolti seri, come potrai leggere, e gravi, come magari capirai. Giusto come assaggio di serietà, http://www.assodipro.org/Trasferimenti/Lettera%20ai%20colleghi%20della%20MM.pdf , e http://www.maristaurru.com/index.php/Articoli/La-catena-di-S.-Antonio-porta-male-e-ci-ha-portato-un-Debito-Pubblico-inestinguibile.html :  per te non sono gravi la separazione delle famiglie e lo spreco di denaro e di risorse pubbliche? l’asservimento d’intere nazioni a banche?

Questo seghetto ha fatto il giro della Galassia ma parte proprio da me nuovo di zecca.
Se darai importanza a questo seghetto, se spezzerai catene,
qualcosa di buono ti accadrà, già in questa vita speriamo;
se lo getterai via non ti accadrà nulla di speciale attribuibile direttamente e facilmente a tale gesto: qualcosa ti potrebbe andare bene lo stesso, ad esempio se fossi sfortunato potresti credere che tutto ti vada bene e ricevere di ciò conferma dai tuoi subalterni.

John Smith dall’Arizona ha fatto 240 copie di questo seghetto e non so neppure se esiste.
Silvio da Arcore corre voce che l’abbia gettato via e tanto peggio per tutti, ma speriamo di rimediare.
A me che l’ho fatto mio e l’ho spedito gratuitamente capiterà sicuramente più di qualche evento bellissimo magnifico splendido meraviglioso e magari esilarante e celestiale.
Questa è la prova più schiacciante. Non so se ti conviene sbrigarti, non conosco i tuoi impegni.

Pensa a una cara persona, o a più persone a te care.  Poi pensa a uno stronzo che comincia come con un giochino poi ti scrive oscure minacce campate per aria tossica. Cosa è meglio?

Se non rielaborerai e neppure copierai questo seghetto… lo sai cosa succederà ai tuoi carri?… L’inventore di questo seghetto conosce uno che conosce uno a cui arrivò una malandrinata del genere poco prima dei fatti di Genova (e poi di N.Y., NdR) nel 2001, da qualcuno di cui si fidava, e all’invito a formulare un auspicio formulò qualcosa come <<che tutti siano da presto felici, repentinamente cominci a girare tutto per il verso giusto, stabilmente>>. Siccome poi non obbedì alla  prescrizione, il suo auspicio si stava realizzando al contrario! Rimedio? Il seghetto! la smerigliatrice! la smagliante! uno strumento più potente delle catene!
Allora, hai dato peso a ‘sto seghetto? Si? bene. No? cavoli a mer(en)da! prendilo con leggerezza! Leggero! Leggero! Pfffh!

Cfr discorsi come <<o t’inchini alla statua dell’imperatore e mi indichi altri 10 cristiani, oppure ne faccio torturare altri 10 che ho già prigionieri e che non hanno ancora abiurato>>.
Non c’è responsabilità nel ricattato, ma si renda conto di essere succube e della sindrome di affezionamento ai carcerieri (per via della carota (nel cupo)).

Cfr  il Museo della mail art a Montecarotto;  cfr guzzardi.it ;

Altri articoli sulle catene, sull’importanza di spezzarle per salvarsi e salvare, + divagazioni:

http://www.hwupgrade.it/forum/archive/index.php/t-632630.html che suggerisce tra altro di usare il campo CCN per destinatari che non sia sicuro che gradiscano conoscersi indirizzi tutti, e altro.

http://www.padremarianodatorino.com/16/ un prete consiglia di stracciarle, e dice la sua anche su altri 2 temi, concisamente, e concordo. Per il caso di paura di malocchi, energie newage, stranezze paranormali da catene ascritte a sant’Antonio, colgo occasione per consigliare di bruciare, quelle cartacee (non le persone), il che per le email equivale a  svuotare il cestino dopo averle messe lì.

http://www.ruggerobilleri.it/3LACATENADISANTONIOOIMBROGLIOPIRAMIDALE.htm   sembra sicuro sull’origine storica e descrive insieme le vendite piramidali di fuffa. (Lo stesso sito in altri settori promette d’insegnare a costruirsi vari apparecchietti: mi piace!)

http://www.placidasignora.com/2009/07/21/perche-si-dice-catena-di-santantonio-2/ altro sull’origine storica

http://www.puntoacroce.altervista.org/_Cul/A1-Precetto_cinese_Oc.htm : «la fede che pensa»: un cristiano spiega per filo e per segno, citando la Bibbia, e  in mezza paginetta, come affrontare le catene, e raccomanda di riprendere i mittenti: giusto! per carità.

http://www.cookaround.com/yabbse1/archive/index.php/t-4893.html  : restando in campo ecclesiastico, c’è di mezzo pure una torta di padre Pio! Qui le immagini: http://www.petitchef.it/ricette/la-torta-di-padrepio-una-catena-che-non-ho-potuto-spezzare-fid-819879

http://freeforumzone.leonardo.it/lofi/ma-a-cosa-servono-le-catene-di-s-antonio-/D486754.html che attesta a cosa servono le lettere a catena: eh sì! C’è scritto sul web! L’ho trovato! èh! Servono a diffondere indirizzi d’email, ecco a cosa servono e perché ne inventano! A parte che alcune potrebbero essere per altre cause (vedi cos’ho scritto qui in fondo sulle lettere contro supposti malati, e il link seguente sul ragazzo morto) o per divertimento scriteriato (sarebbe bello se tutti i destinatari fossero consapevoli), comunque mi è verosimile, indipendentemente dal fatto che sia stato scritto. Infatti chi prosegue la catena potrebbe volere inviarne copia anche al proprio mittente, o addirittura a tutti i mittenti: se così fosse, il cacciatore d’indirizzi avrebbe un casino d’indirizzi, a cui eventualmente rinviare altre catene come primo mittente.

Le compagnie telefoniche potrebbero avere lanciato di concerto catene via sms, ovviamente tramite amici o passanti prezzolati : almeno smentiscono: http://lab.vodafone.it/forum/viewtopic.php?f=12&t=11178&sid=9ce484aa029c0e4aba06bea26b0f38eb

http://www.sidereus-nuncius.info/2009/08/26/due-lune-nel-cielo-ad-agosto/ : ottima concentrazione di “telefono senza fili” + catena santantonica + date speciali. Ricordo quell’episodio, del 2009 d.C.: non mi giunsero email (o le ho rimosse), bensì discorsi a voce: io non l’esclusi — non escludo neppure asini volanti –, ma ero scettico, e forse un amico astrofilo ci credette, e come minimo raccomandò la visione.

http://www.nintendoclub.it/forumz/index.php?topic=10669.0;wap2 : buona la fine del post, idioti i criteri discriminatori: colori sgargianti e lunghezza. Neppure sgrammaticature o stile provano bontà sincerità veracità urgenza di un messaggio!

http://www.altroconsumo.it/in-rete/la-catena-di-sant-antonio-arriva-via-email-s60581.htm spiega la psicologia della diffusione, ma non ammette che ci siano lettere CIRCOLARI sensate

http://skuola.tiscali.it/forum/hardware-software/le-catene-di-sant-antonio-fermiamole-2-21959.html : esempi di catene e di reazioni (purtroppo http://clubspezzacatene.forumcommunity.net/ non esiste più, ma testimonia che c’erano già modificatori!)

http://iuppiternews.it/dett_marziano.php?id=167  : scagiona il santo e porta un esempio su come costruire una profezia a ritroso (ricordo quell’invito ma non l’ho eseguito: cosa appare?)

http://www.troise.net/boliboop/foto-occhi-divinita-fantasmi-e-altre-bufale-colossali-che-girano-per-la-rete-e-aiutano-gli-spammer/ : su un ragazzo forse odiato, eventualmente dalla stessa ragazza che si è fantasmizzata e ha fatto il montaggio delle 2 immagini.

http://www.downloadblog.it/post/10103/spam-su-youtube-fornisce-la-cura-alla-febbre-suina : su una porcata, poco commentata ma concettualmente potrebbe divertire

http://www.actingoutmag.com/index.php?option=com_content&task=view&id=109  uno che sulle catene ci guadagna, e l’ha fatto bene. Marco D’Alfonso.

http://salvosimonespace.wordpress.com/2008/04/13/catene-di-santantonio-fermate-il-massacro/ : uno esasperato, che ha riportato qualche esempio. E’ anche umorista.

http://www.drzap.it/Superstizione.htm : 11 e 17 sulle CATENE, ma proprio bello e spassoso e istruttivo tutto!

http://www.andreaconti.it/alternat/file0038.html : 2 comiche + tette

http://www.fuorissimo.com/php-bin/sacrescritture/index.php?action=ViewStory&ID=659  altro “pornografico”

http://forum.superzeta.com/viewtopic.php?f=2&t=10425&view=next : spezzo anch’io una lancia per la catena del Natale 2000!  Babbo Nàta alla Befana alza spesso la sottana. Se 4 SMS manderai un millennio  tu vivrai. Non spezzare la catena o trombar sarà una pena.

http://nonciclopedia.wikia.com/wiki/Catene_di_Sant%E2%80%99Antonio : la documentazione scientifica dell’autorevole Nonciclopedia (il sito più attendibile del web, nel senso che è garantito che pubblica soltanto stronzate, e fa bene)

http://www.yossam.it/testi_divertenti/morali_e_teorie/vera_catena_san_antonio/vera_catena_san_antonio.html  bella! per incontrare le donne giuste!

http://ilregnodeltrash.splinder.com/post/19624307/spezziamo-le-catene-di-santantonio-2009

http://www.fuoriditesta.it/umorismo/testi-divertenti/catene_di_s_antonio.html  : variazione comica

http://www.alessiaangeli.com/index.php/varie/le-catene-di-santantonio.html : altra variazione:   questi autori hanno “fatto il seghetto” ante litteram!

http://forum.liceoaristofane.it/viewtopic.php?f=11&t=1491  variazioni

http://www.bimbominkia.it/cat/catene-santantonio/   lista divertente e simpatica di catene di santantonio autentiche ! Alcuni sono di varietà tenue (cfr. in fondo a questo post). Credo che sia autentica anche la catena che chiede di “fare girare” il messaggio per salvare una gamba a un “Tokio hotel” o quel che l’è: senz’alcuna pretesa di logica è facilmente simpatica! In effetti non c’è distinzione netta tra catene e parole qualsiasi: qualsiasi frase è emessa per persuadere e in tal senso è una catena*, viceversa recependolo senza assolutismi e serenamente o umoristicamente  qualsiasi messaggio non darebbe fastidio. Forse rimarrebbe il fastidio per la quantità, ma anche l’information overload o sovraccarico cognitivo di per sé non darebbe fastidio: non è l’abbondanza d’informazioni che nuoce, bensì la caenza d’infomrazioni, inclusa la carenza d’informazioni su importanza e priorità di altre informazioni; e la carenza di abilità a discernere: la scarsità è male! E questo mondo è un mondo di scarsità, anche se ci abbondano ladri e newager. In definitiva il tempo stesso scarseggia: avendo tempo, la carenza di abilità a discernere non costituirebbe problema: cfr. l’altro mio articolo bit.ly/mangiatempo.

* Le frasi interrogative sono orientate a persuadere a proposizioni diverse (solitamente)  da sé stesse (vere o false che siano, e sincere o insincere le intenzioni): http://sacroprofanosacro.blogspot.com/2009/12/spezzare-le-catene.html . Altre discettazioni serie sul tema: http://www.tuoblog.it/scrittivari/27165/Come+spezzare+le+%22catene+di+sant%26%2339%3BAntonio%22+e+vivere+felici+%28pi%F9+o+meno%29.html

http://illagodeimisteri.blogspot.com/2008/09/spezza-la-catena.html linca a un servizio di accettatori di catene minatorie che permette di assolvere il compito di replicazione, assumendo con ciò su di loro la jella! bello! Quasi quasi mi ci metto anche una mia casella! Ah! peccato! Non c’è più! Era  http://www.csicop.org/chain .    Il post riferisce altresì di una sorta di variante briccona della CATENA DI BENJAMN FRANKLIN, in cui il premiato viene perversamente forzato a premiare altri 3, mentre Franklin indicò semplicemente di restituire il prestito — vero, di denaro — ad altri bisognosi quando fosse possibile.

http://sartomiki.ilbello.com/  che si sta trasferendo a http://catene.sartomiki.net/ : un elenco studiato di messaggi: catene di varie specie: bufale (cioè notizie ritenute fallaci o mendaci) e serie.

http://books.google.it/books?id=yJLW4n-yIj8C   pag. 456 : supplica

http://www.indebitati.it/debiti/mutui-ipotecari/mutui-ipotecari-domande-risposte/impianti-fotovoltaici-domestici-un-investimento-redditizio-o-lennesima-catena-di-santantonio/  : forse non è questo il caso, ma esistono commistioni di catene santantoniane e vendita. C’era Herbalife che vendeva integratori alimentari altrove reperibili a prezzi minori, e ricordo bene che di uno dichiarava onestamente un ingrediente OGM. Questo attorno all’anno 2000.

http://ermopoli.it/portale/showthread.php?t=5941  : paranoie pro e contra. La pagina si apre con una preoccupazione newage sull’interruzione dell’energia. Ho letto sino a poco oltre il commento sulla pigrizia di non scrivere neppure <salve! ti trasmetto una cosa che mi è piaciuta! Che te ne pare?>, e ho smesso perché il tempo non è finito, nel senso che indico in un altro mio post di questo blog.

http://sosonline.aduc.it/commenti?id_doc=220099&rubrica=lettera&id_settore=90  SU QUALCOSA PER MOLTIPLICARE IL DENARO (non ho letto: mi sembra).

http://www.tgsoft.it/italy/burle_hoax.html : elenco di catene di hoax (che qualcuno traduce con “bufale”), + FORSE il sito stesso è un hoax: propone un antivirus gratuito + antispyware gratuito + firewall gratuito : già questo è sospetto, e comunque prima di usare quelle cose se proprio dovessi m’informerei da un’associazione o forum di consumatori webbiani.

http://www.avedisco.it/Ufficio-stampa/Comunicati-stampa/-Un-importante-passo-avanti-per-spezzare-le—cate.aspx : magari da qualche parte spiegheranno la differenza tra vendite piramidali, che fingono di osteggiare, e vendite multilivello?

http://club.myce.com/f16/per-chi-inoltra-le-catene-di-s-antonio-45992/ : ecco la risposta di un veneto a tutte le catene!

Un’amica mi ha inviato il messaggio che qui sotto riporto:

TODAVÍA ESTOY ESPERANDO…..

HICE LO QUE ME PEDISTE DICIÉNDOME QUE RECIBIRÉ SORPRESAS,
MANDÉ EL E-MAIL A 20 PERSONAS, COMO ME DIJISTE,
Y TODAVÍA ESTOY ESPERANDO QUE PASE ALGO…
cid:93951034B59B4B32981799482475E86E@pc
Para todos mis amigos que en los últimos tiempos me enviaron “realización de deseos a tal hora”, “cartas-cadena”, “años de buena fortuna, de dinero y de otras promesas”, y todas reenviadas a otros amigos y conocidos, hasta ahora…..

¡¡¡ NADA FUNCIONÓ !!!

En el futuro, por favor mándenme Dinero, un buen vino tinto, lociones importadas, chocolates, pasajes en avión, entradas para cines y teatros y vales para restaurantes y hoteles de todo el mundo.

Ah! y las cadenas que me vayan a mandar, que sean de oro por favor.
¡¡¡ MUCHAS GRACIAS !!!!!

Su facebook, 2640 gruppi attinenti: http://www.google.it/search?q=spezzare+catene+%22di+sant%27antonio%22+site%3Afacebook.com : questo è esemplare della mentalità replicativa, pedissequamente imitativa, e mi sembra ladresca, della maggioranza di noi gente: non basta un gruppo per chiacchierarci sopra? Forse che sono quasi tutti gruppi gestiti in modo tirannico, oppure chiusi, riservati a pochi amici di pelle? E così per quasi tutti gli argomenti di pubblico interesse, futili o gravi che siano, gruppi, pagine fan, eventi. Per pubblicizzare l’esistenza dei referendum nazionali, che dovrebbero essere già noti comunque, ricordo quasi 10 tra gruppi ed eventi. Noi gente poi commentiamo e aggiungiamo post nelle BACHECHE, spendendoci pure tempo, post che nessuno o quasi legge; molta più efficacia avremmo a commentare sotto un unico post: su facebook i MOSTRA TUTTO nei commenti mostrano 50 commenti per volta, mentre i MOSTRA TUTTO nelle BACHECHE ne mostrano un tot che va da forse uno a una dozzina, a seconda delle durate trascorse oltre che del numero di post. Diciamocelo: siamo scemi, sfexici, non creativi. Anche questa collezione di link a che serve? Chi la leggerà? Io. Almeno io. Amen.

Catena santantoniana minimalistica e radicale, quindi addirittura simpatica: http://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20071126070449AAVfApa : «ciao! partecipa anke tu all’iniziativa “rompi i c******i agli amici”! partecipare è semplice! invia questo sms a tutte le persone ke conosci e anke tu avrai aderito a questa simpatica campagna!»

Spezza-catene lapidario: http://it.answers.yahoo.com/question/index?qid=20080322080350AAoCgHS (la risposta in cima, non le altre!  «questa è la catena che scioglie tutte le catene xkè le catene non servono a un ca**o» ;


——————————————————————————————————————-

E ORA, un esempio di CATENA VEICOLATA   da   CONTENUTO POLITICO-SOCIALE-ECONOMICO, e di come si fa UN seghetto specifico:

un seghetto che ha riattaccato il 19 febbraio 2011 d.C. (riporto quasi uguale all’email):

Salve! Ho notato dal tuo sito pubblico che aderisci a un gruppo che sembra mirare al dimezzamento del prezzo dei carburanti.
Nell’ipotesi che non ci avessi ancora pensato, ti trasmetto pensierini al riguardo.
Trasmetto anche nel campo CCN a un referente su cui non sono sicuro se gli ho già inviato il medesimo contenuto.
Ho sentito parlare bene di te da un’amica feisbuchiana.
Ringrazio comunque delle buone attenzioni non necessariamente su questo tema.

—– Messaggio inoltrato —–
Da: [ me ]
A: [……..]
Inviato: Sab 12 febbraio 2011, 16:52:51
Oggetto: [benzina ed olio lubrificante pel cervello]

Ho evidenziato un messaggio precedente, da [……..] , su cui concordo.
Non so come ha calcolato 6 euro al litro. Per me i carburanti fossili dovrebbero aumentare di prezzo gradualmente e badando alla diffusione di altri modi, ma con una certa fretta, sino a che i consumi siano tali da prevedere una durata delle risorse per esempio per un millennio, perché anche la legna brucia e nel ventennio fascista circolavano motori per vetture a carbone da legna, ma a fare le materie plastiche e vari prodotti sintetici senza petrolio a che ho capito è complicato e dispendiosissimo, se possibile. Provate a immaginare un mondo senza plastica… e senza cervello o con cervello inceppato! sprecato in quisquiglie come partite di calcio e sodio, distratto in disquisizioni su come testare i ********…  Vi sembra una boiata eh? intanto il prezzo dell’olio minerale sale, sale… cazzi acidi!

Riguardo al discorso di Paolo Attivissimo, poniamo pure che i suoi conti siano giusti (sono propenso a crederci, ai conti numerici);
da dove sbuca il sospetto di boicottaggio alla IP se la catena di messaggi invita a boicottare Esso e Shell?
Inoltre l’inizio è sbagliato: il fatto che la maggioranza del prezzo sia determinato dalle tasse non implica che il “boicottaggio” o comunque l’astensione dall’acquisto di certi prodotti non ne abbasserebbe i prezzi! Ovviamente soltanto per la quota di competenza dei produttori. Poco?
Beati noi per cui è poco! per loro è molto, ed è molto per noi perché permettendogli d’arricchirsi gli permettiamo di continuare a esercitare male il potere che hanno ormai già: inquinando, schiavizzando i dipendenti, boicottando e sopprimendo inventori e diffusori di energie veramente concorrenziali, quindi non siamo beati neppure noi.

Ringrazio comunque Paolo Attivissimo per il servizio contro le catene santantoniche, e cfr. https://pianetavivo.wordpress.com/2009/05/16/seghetto/ .
Riguardo ad altre attività di Paolo Attivissimo, segnalo http://www.luogocomune.net/ che riporta tra altro obiezioni alle obiezioni di Paolo Attivissimo alle obiezioni alle tesi governative sugli attentati dell’11 settembre 2001.

Riguardo al prezzo dei carburanti avevo già notato che al fine di abbassare i prezzi è inutile boicottare qualcuno dei produttori maggiori:
basta selezionare i prezzi più bassi che si può — dai distributori dei dintorni ovviamente –. Ipotizziamo che Esso e Shell abbassino i prezzi al di sotto dei prezzi altrui: a quel punto inutile proseguire l’astensione selettiva verso loro: se anche continuassero ad abbassarli non avendo clienti, il potere trainante sul resto dei produttori non aumenterebbe, giacché gli altri produttori attenderebbero che i consumatori siano soddisfatti cioè che i prezzi di quei 2 raggiungano l’obbiettivo dei consumatori. Ma il prezzo di quei 2 non calerà molto al di sotto dei prezzi simultanei della concorrenza, perché altri consumatori ne approfitterebbero, inoltre la delocalizzazione della merce al dettaglio complica il gioco.

Selezionare i prezzi più bassi è a sua volta una spesa: una volta fu lanciato un servizio di comparazione dei prezzi del carburante voluto nei distributori nei dintorni via sms: ne sapete qualcosa? Lo usai pure! ma ho perso il numero di tel.

Gradisco i vostri messaggi. C’è qualche pregiudizio sull’uso di siti come facebook e orkut.com e Ning.com e Meetup.com e http://community.miglioriamo.it/ ecc.? Salute e coscienza a tutti!  pace e bene!

___________________
[…..]  ha aggiunto:«

Perdonatemi tutti… ma questa è una iniziativa di almeno due anni fa! Sta ancora girando oppure è uno scherzo? :-)

Nel primo caso non ha funzionato, nel secondo pure :-((

Riccardo
»

e

D[……]  ha aggiunto:«

E’ una vecchia bufala, qui le info

http://www.attivissimo.net/antibufala/caro_benzina/caro_benzina.htm
Ciao a tutti.
»

__________________

Da: […..]

Oggetto: R: Fwd: I: Fwd: Fw: benzina

altro che bufala, per risparmiare :                         non usate la macchina se non vi serve davvero          se no andate piu piano                 se no andate in bicicletta               o a piedi               o non andateci proprio       eee… poi la benzina per me dovrebbe costare 6 € al litro          e le cose che ho appena detto diverrebbero piu ovvie.

ciao, Tom

[………………………………..]

_____________________________________________________________________________________________________________________

UN ALTRO CONTENUTO SOCIO-ECONOMICO-SANITARIO:

http://www.publiweb.com/service/rossetto_bufala.html : Non me ne frega: meno rossetti ci sono meglio è: meno mi sporcano labbra e guance! E guarda il caso: quella pagina prima di aprirsi mi ha propinato una dozzina di cookies! Quasi quasi rinvio quel discorso!

Alcuni messaggi SONO SACROSANTI e può darsi che non ci sia altro modo per diffonderli che tramite email a catena!

Siete inzuppati di pubblicità e di venditori a piramide cioè a catena, le stesse grosse aziende sono possedute a catena: e non volete riconoscere messaggi utili o utilissimi? Finora è possibile scriverci sopra un articolo, un post da qualsiasi parte, gratuitamente, e lincare lì, per evitare l’effetto del telefono-senza-fili.

Non è garantito che sarà sempre così! Ad ogni modo, la rinuncia a un rossetto non importuna nessuno. Chi insiste a tingersi usi pure coloranti alimentari o rossetti con ingredienti vegetali coltivati “biologicamente”, se si fida. A me comunque non frega.

Più importanti dei rossetti sono le scie chimiche, i terremoti artificiali, le armi a radiofrequenze, i chip sottocutanei, il signoraggio bancario, e le relative profezie-avvertimenti, e il reddito di cittadinanza, e varie cose, e sapere di non sapere neppure chi si è — chi sei? chi ti fa muovere? chi risponde? capisci come, esattamente? –,

ma queste cose esulano dal tema del SEGHETTO.

E ORA, sulle CATENE per la salvezza di malati, mi sembra soltanto bambini, anche se in realtà sono adulti:

ce ne sono che chiedono persino un contributo monetario, e non indicano a che indirizzo;

in scompenso, indicano indirizzi di qualcuno. Originariamente antipatico a qualcuno; ipotizziamo pure che abbia motivi umanamente condivisibili, ma perché io dovrei farmi strumento di punizione per uno spammer ignoto contro un ignoto?  Una volta comunque lo feci, merda, e ne ebbi conferma che erano frottole, tranne l’indirizzo.

Non vuoi verificare e vuoi spedire a terzi? Allora sei sadico o scema? Forse soltanto in ipnosi: ti sembra poco grave?

Altre pagine attinenti: http://andrealazzarotto.com/2007/10/02/spam-e-catene-di-santantonio/ ,

http://www.silenzi.com/2007/12/28/me-ne-sbatto-dei-bambini-morenti/ ,

_____________________________________________________________________________________________________________________

FORME ATTENUATE DI CATENE : meri inviti a imitare e personalizzare autodescrizioni:

ci sono stato pure io, anche se non per tutti.

http://www.andreabeggi.net/2006/12/29/5-cose-che-non-sapete-di-me/

http://www.secondlifeitalia.com/community/viewtopic.php?t=10452

Anzi confesso che ho lanciato io stesso uno scherzo via mail (non E: cartacea), che però non era una catena, anzi includeva la raccomandazione di non divulgare, proprio per non diffondere la stronzata irrefrenabilmente: il messaggio era qualcosa come (riassumo) < sei uno degli eletti, non stare a chiedere perché, ti verrà spiegato, siamo la Fratellanza di Goldstein [cfr. «1984» di George Orwell: la Fratellanza lì è la fantasia di un’organizzazione di resistenza alla disumanizzazione del regime globale, cfr. NWO] , il giorno tal dei tali ci sarà un’onda micidiale su tutto il pianeta, puoi salvarti se fai i seguenti esercizi, e se al momento esatto ti troverai in una certa posizione [semplici esercizi ginnici, per non stancare troppo]; la data è speciale, infatti [… calcoli numerologici SERI] >;  la spedii a una decina di persone più e meno note, e ben prima della scadenza spedii la spiegazione: era un pesce d’aprile, spedito con timbro 1 aprile! Nonostante questo una volta beccai 2 o 3 di loro che conversavano su tale messaggio, prendendolo sul serio. In effetti mi ero agganciato a uno dei vari eventi potenzialmente disastrosi, anzi a una combinazione di eventi. Scherzare sulle paure va bene, purché gli stessi scherzi non generino paure consolidate e ingiustificate! Così anzi hanno avuto la cura mitridatica — da non confondere con vaccinazioni, che in linea di principio potrebbero andare bene, ma in pratica fanno malissimo: non vaccinatevi mai, se non come hanno fatto S. Francesco e altri santi: toccate i malati dapprima con pensiero e sentimento attento, e soltanto dappoi, pienamente convinti e sicuri della grazia, fisicamente. Altrimenti Grazia potrebbe irritarsi…

Che sembri esserci andata liscia non inficia che innumerevoli eventi successi già erano potenzialmente disastrosi, e neppure che il disastro non ci sia stato. Ma queste cose esulano dal SEGHETTO.

http://linus.net/2009/01/la-borsa-e-la-vita-di-marco-esposito/   :  tra altro: «La catena di Sant’Antonio è alla base anche degli investimenti non truffaldini,  come i fondi previdenziali, pubblici e privati. Tuttavia tutte le catene, anche quelle sane, sono pericolose, perché si reggono su un equilibrio che nel tempo può diventare precario»

http://giuseppedelfino.wordpress.com/2007/12/07/le-catene-di-santantonio/ : non prendere per catena quel che non l’è!

Concludo con un omaggio al santo vituperato non da me bensì dagli (altri) spammer, anche questo indicizzato su Google per “SPEZZARE CATENE SANT’ANTONIO” http://www.ildiariodiviaggio.it/content/i-sequeri-di-santantonio-si-quaeris-miracula

I link forse metterò un’altra volta, ma tanto chi legge?

Annunci

Informazioni su pianetavivo

pianetastro-wordpress@yahoo.it
Questa voce è stata pubblicata in etica, polly-tyche e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...