Inno akatisto del perdono

 

Inno Akatìsto del perdono*

Nel nome del Padre del figlio e dello Spirito Santo.

Benedetto il nostro Dio, in ogni tempo, ora e sempre, e nei secoli dei secoli. Amen.

Gloria alla Santa, Consustanziale, Vivificante ed Indivisa Trinità, in ogni tempo, ora e sempre, e nei secoli dei secoli. Amen.

Re Celeste, Consolatore, Spirito di Verità, che sei presente in ogni luogo e in ogni cosa!
Riempici, tesoro di beni che doni la vita! Vieni ed abita in noi e purificaci da ogni macchia, e salva, o Buono, le anime nostre!

Santo Dio, Santo Forte, Santo Immortale, abbi pietà di noi.
Santo Dio, Santo Forte, Santo Immortale, abbi pietà di noi.
Santo Dio, Santo Forte, Santo Immortale, abbi pietà di noi.

Gloria al Padre e al Figlio e allo Spirito Santo, ora e sempre, e nei secoli dei secoli. Amen.

Santissima Trinità, abbi pietà di noi; Signore, purifica i nostri peccati; Sovrano, perdona le nostre colpe; Santo, visita e guarisci le nostre infermità, per il tuo nome.
Kyrie Eleison! Kyrie Eleison! Kyrie Eleison!

Gloria al Padre, al Figlio, e allo Spirito Santo, ora e sempre, e nei secoli dei secoli. Amen.

Padre nostro che sei nei cieli, sia santificato il tuo nome, venga il tuo regno, sia fatta la tua volontà, come in cielo così in terra. Dacci oggi il nostro pane sovrassostanziale e rimetti a noi i nostri debiti, come noi li rimettiamo ai nostri debitori, e non permettere che siamo indotti in tentazione; ma liberaci dal maligno.

Perché tuo è il regno, la potenza e la gloria, Padre, Figlio e Spirito Santo, ora e sempre, nei secoli dei secoli. Amen.

Tropario

Santissima Trinità! la mia anima grida a te e ti chiedo: insegnami a perdonare e a ricevere il tuo perdono per poter entrare nel tuo amore!
Tu vedi quanto io mento a me stesso quando dico che io perdono e amo veramente,
ma fino a quando io tengo in mente il male continuo a mentirmi.
Santissima Trinità! ricevi questa mia preghiera nel nome della tua gloria in tutto.

Condaco 1
Santissima Trinità! tu che sei glorificata da tutti, la mia anima travagliata cerca il perdono, ma non trova la via.
Le parole mi complicano, mi perdo nei fatti, allontanandomi dalla semplice via dei Tuoi insegnamenti. Ti prego di darmi aiuto e supporto per perdonare e ricevere perdono. Santissima Trinità ricevi questa mia preghiera nel nome della tua gloria in tutto.

Ikos 1
Padre, Figlio e Spirito Santo, Santissima Trinità, ho sbagliato tanto al tuo cospetto e davanti al Creato. Mi dispiace e chiedo perdono davanti a Te, ai Cieli, agli uomini, a ogni Tua creazione, e Ti prego sostienimi con il tuo perdono.

Santissima Trinità, chiedo perdono per tutte le mie malefatte,
Santissima Trinità, chiedo perdono per tutti i miei pensieri cattivi,
Santissima Trinità, chiedo perdono per tutte le mie parole sbagliate,
Santissima Trinità, chiedo perdono per tutti gli errori che ho fatto pensando di fare bene,
Santissima Trinità, chiedo perdono per tutte le buone azioni che avrei potuto fare e non ho fatto,
Santissima Trinità, chiedo perdono per tutto ciò che non ho imparato nella mia vita,
Santissima Trinità, ricevi questa mia preghiera nel nome della Tua gloria in tutto.

Condaco 2
Santissima Trinità adorata! ogni giorno ti confesso tutto ciò che ho sbagliato, ma lascio non confessati i peccati che non vedo. Santissima Trinità ricevi questa mia preghiera nel nome della tua gloria in tutto. Con la mia bocca dico che ho perdonato, ma il mio spirito ricorda sempre il male ricevuto. Signore, Ti invoco con tutto il mio essere! ricevi questa mia preghiera nel nome della tua gloria in tutto.

Ikos 2
Davanti al tuo viso non si può mentire, Tu sai tutto quello che ho fatto e quello che ancora non ho fatto, da Te non mi posso nascondere. Santissima Trinità, Dio mio buono, aiutami a ritrovarmi, a ritrovare me che nascondo a me stesso le mie bugie. Santissima Trinità ricevi questa mia preghiera nel nome della tua gloria in tutto.

Santissima Trinità chiedo perdono ai fiori,
Santissima Trinità chiedo perdono agli alberi,
Santissima Trinità chiedo perdono all’ erba,
Santissima Trinità chiedo perdono alle piante,
Santissima Trinità chiedo perdono ai semi e al raccolto,
Santissima Trinità chiedo perdono al granello di sabbia,
Santissima Trinità ricevi questa mia preghiera nel nome della Tua gloria in tutto.

Condaco 3
Nel tuo viso, Dio mio nella Trinità glorificato, riconosco che il perdono di me stesso è il più difficile. Se non riuscirò a capire il perdono di me stesso, come riuscirò a perdonare coloro che hanno un debito con me? Solo così riuscirò ad essere perdonato. Santissima Trinità ricevi questa mia preghiera nel nome della tua gloria in tutto.

Ikos 3
Da piccoli impariamo cose poco importanti: come riuscire nella vita, come diventare potenti, come arrivare primi a peccare. Peccato che a volte troppo tardi veniamo a sapere che Dio è amore e perdono.

Santissima Trinità, chiedo perdono al sole,
Santissima Trinità, chiedo perdono alla luna e alle stelle,
Santissima Trinità, chiedo perdono al vento,
Santissima Trinità, chiedo perdono al fuoco e all’acqua,
Santissima Trinità, chiedo perdono alla pioggia e alla neve,
Santissima Trinità, chiedo perdono alle valli e ai ruscelli,
Santissima Trinità, ricevi questa mia preghiera nel nome della tua gloria in tutto.

Condaco 4
Santissima Trinità la mia anima grida a te e ti chiedo: Insegnami a perdonare e a ricevere il tuo perdono per poter entrare nel tuo amore! Tu vedi quanto io mento a me stesso quando dico che io perdono e amo veramente, ma fino a quando io tengo in mente il male continuo a mentirmi. Santissima Trinità ricevi questa mia preghiera nel nome della tua gloria in tutto.

Ikos 4
Santissima Trinità in questa ultima ora della mia vita desidero trovare con tutta la mia anima la Tua verità. Fin adesso ho solo cercato di imparare la verità di questo mondo, che davanti a Te ne è altro ce menzogna. Santissima Trinità ricevi la mia preghiera nel nome della Tua gloria in tutto.

Santissima Trinità, chiedo perdono alla mia mamma,
Santissima Trinità, chiedo perdono al mio padre,
Santissima Trinità, chiedo perdono ai miei fratelli,
Santissima Trinità, chiedo perdono ai padrini,
Santissima Trinità, chiedo perdono ai bambini,
Santissima Trinità, chiedo perdono a tutti gli uomini della terra,
Santissima Trinità, ricevi questa mia preghiera nel nome della Tua gloria in tutto.

Condaco 5
Santissima Trinità, Tu ci hai insegnato tramite i Tuoi santi che l’amore è dovuto a tutti.
Santissimia Trinità riconosco che fin ora ho amato poco; chiedo il Tuo Santissimo aiuto a nome di tutti gli uomini della terra, tra cui sono anch’io.

Ikos 5
Signore Tu sai cosa desidero da Te, ma non posso chiederTi altro che la sapienza o percezione di cosa mi manca veramente, la possibilità di capire il Tuo perdono dal profondo del mio cuore e non dalla mia mente. Santissima Trinità ricevi la mia preghiera nel nome della Tua gloria in tutto.

Santissima Trinità, chiedo perdono a tutto gli animali,
Santissima Trinità, chiedo perdono agli uccelli del mondo,
Santissima Trinità, chiedo perdono a tutto il Tuo creato,
Santissima Trinità, chiedo perdono per il bene che ho perso, e ai beni persi,
Santissima Trinità, chiedo perdono per tutto il male fatto,
Santissima Trinità, chiedo perdono a tutte le cose Create da Te,
Santissima Trinità ricevi la mia preghiera nel nome della Tua gloria in tutto.

Condaco 6
Ho peccato così tanto, o Dio, che non ricordo la moltitudine dei miei peccati, ma grazie alla Tua volontà ogni giorno ricorderò tutto e chiederò pedono per tutto. Aiutami tramite i Tuoi Santi Angeli e Arcangeli, fammi ricevere forza nella mia preghiera di perdono.

Ikos 6
Anima mia! canta al Buon Dio! Voglio cantare a Te, pregare Te, piangere davanti a Te. Non esiste altro nella mia vita più bello e santo che dialogare con Te o mio Signore. Adesso mi rendo conto Signore quanto e bella la tua Creazione e quanto Ami me “l’uomo”. Santissima Trinità ricevi la mia preghiera nel nome della Tua gloria in tutto.

Santissima Trinità, chiedo perdono per tutto il male compiuto,
Santissima Trinità, chiedo perdono per tutte le parole dette in vano,
Santissima Trinità, chiedo perdono per tutto il male assimilato,
Santissima Trinità, chiedo perdono per tutto quello che ho capito male,
Santissima Trinità, chiedo perdono per la mia poca fede,
Santissima Trinità, ricevi la mia preghiera nel nome della Tua gloria in tutto.

Condaco 7
Santissima Trinità, ti ringrazio per tutto il bene e le gioie concesse nella mia misera vita, per la salute, per il benessere donato a me, ma Ti prego di aiutarmi a capire meglio come perdonare ed essere perdonato. Santissima Trinità ricevi la mia preghiera nel nome della Tua gloria in tutto.

Ikos 7
La mia vita è stata sempre piena di cadute e disgrazie, ma in ogni momento Tu mi sei stato accanto. Mi hai mandato in aiuto i tuoi Santi, Angeli, Arcangeli, …, ma io essendo cieco non li ho visti, essendo sordo non li sentivo, essendo tanto duro di cuore da non commuovermi. Santissima Trinità, ricevi la mia preghiera nel nome della Tua gloria in tutto.

Santissima Trinità, chiedo perdono agli angeli,
Santissima Trinità, chiedo perdono agli Arcangeli,
Santissima Trinità, chiedo perdono ai Santi e alle Sante,
Santissima Trinità, chiedo perdono a tutte le Potestà Celesti,
Santissima Trinità, chiedo perdono agli Herubim e ai Seraphim,
Santissima Trinità, ricevi la mia preghiera nel nome della Tua gloria in tutto.

Condaco 8
Santissima Trinità! tutta la natura è obbediente a Te, ma io la Tua “immagine” non voglio ubbidirti. Tutte le cose lavorano e ascoltano la Tua Volontà, ma l’uomo creato con il libero arbitrio si abbandona al peccato ogni giorno di generazione in generazione. Adesso in questo momento con il mio libero arbitrio scelgo di Amarti e di Obbedirti. Santissima Trinità, ricevi la mia preghiera nel nome della Tua gloria in tutto.

Ikos 8
Santissima Trinità, Ti ringrazio perchè non ostante che ogni giorno sbaglio, Tu mi sostieni, e mi difendi sempre; fammi camminare nella Tua luce!
Santissima Trinità, ricevi la mia preghiera nel nome della Tua gloria in tutto.

Santissima Trinità, chiedo perdono alla Luce,
Santissima Trinità, chiedo perdono alla volontà,
Santissima Trinità, chiedo perdono all’intuito,
Santissima Trinità, chiedo perdono alla fede,
Santissima Trinità, chiedo perdono al bene,
Santissima Trinità, ricevi la mia preghiera nel nome della Tua gloria in tutto.

Condaco 9
Santissima Trinità! se potessi stare tutta la mia vita in preghiera non riuscirò mai a ringraziarti per tutte le gioie della mia vita che Tu mi doni. Adesso desidero amare ed essere perdonato. Ti amerò con tutta la mia anima, amerò tutta la Tua creazione. Santissima Trinità, ricevi la mia preghiera nel nome della Tua gloria in tutto.

Ikos 9
Santissima Trinità! se tutti noi uomini della terra comprenderemo che l’amore è la risposta a tutto, veramente tutti saremo nella luce con i cuori pieni di gioia e tutti gli esseri vivranno in armonia.
Santissima Trinità, ricevi la mia preghiera nel nome della Tua gloria in tutto.

Santissima Trinità, chiedo perdono per le parole vuote
Santissima Trinità, chiedo perdono per la non obbedienza,
Santissima Trinità, chiedo perdono per tutto quello che ho mentito,
Santissima Trinità, chiedo perdono per tutte le rabbie,
Santissima Trinità, chiedo perdono per tutto quello che ho sperperato,
Santissima Trinità, chiedo perdono per tutta la mia pigrizia,
Santissima Trinità, ricevi la mia preghiera nel nome della Tua gloria in tutto.

Condaco 10
Trinità Santissima! ogni mattina apro gli occhi del mio cuore verso Te e Ti prego abbi pietà di noi, fammi camminare nalla Tua luce per arrivare da Te. Santissima Trinità, ricevi la mia preghiera nel nome della Tua gloria in tutto.

Ikos 10
Trinità Santissima abbisogniamo ogni momento per capire il perdono. Voglio assimilare la Tua Sapienza, voglio vedere le cose visibili e invisibili. Aiutati dalla Tua Sapienza possiamo trasformare la terra in un paradiso. Santissima Trinità, ricevi la mia preghiera nel nome della Tua gloria in tutto.

Santissima Trinità, chiedo perdono per non aver amato,
Santissima Trinità, chiedo perdono per aver tanto odiato,
Santissima Trinità, chiedo perdono per l’invidia,
Santissima Trinità, chiedo perdono per la mia gelosia,
Santissima Trinità, chiedo perdono per la mia ignoranza,
Santissima Trinità, chiedo perdono per la mia sofferenza,
Santissima Trinità, ricevi la mia preghiera nel nome della Tua gloria in tutto.

Condaco 11
Trinità Santissima, spero nel Tuo aiuto, perdonami perché Ti ho offeso, dal profondo del mio cuore voglio allontanare le tenebre che mi affliggono. Aiutami a mettere ordine nella mia vita e fai risplendere la Tua Luce. La luce e l’amore che Tu hai donato a me nel momento del battesimo, le ho perse durante il cammino della mia vita; aiutami a ritrovarle! Santissima Trinità, ricevi la mia preghiera nel nome della Tua gloria in tutto.

Ikos 11
Santissima Trinità, se riuscissi a comprendere meglio l’amore per Te sarei piu candido della neve, sicuramente vicino a Te non peccherei piu, non mi allontanerei piu dalla mia strada. Santissima Trinità, ricevi la mia preghiera nel nome della Tua gloria in tutto.

Santissima Trinità, perdono tutti quelli che mi hanno offeso,
Santissima Trinità, perdono tutti gli uomini,
Santissima Trinità, perdono tutte le donne,
Santissima Trinità, perdono tutti i bambini,
Santissima Trinità, perdono tutti gli amici ed i parenti,
Santissima Trinità, perdono tutti i conosciuti e gli sconosciuti,
Santissima Trinità, ricevi la mia preghiera nel nome della Tua gloria in tutto.

Condaco 12
Santissima Trinità Tu visiti tutti noi al momento opportuno, facendoci vedere che tu ci assisti di nascosto, per questo, Padre, cadiamo ai Tuoi piedi dicendoti GRAZIE. Allontana da noi la nebbia del nostro cuore e fai risplendere il sole della primavera, della rinascita in Te. Santissima Trinità, ricevi la mia preghiera nel nome della Tua gloria in tutto.

Ikos 12
Santissima Trinità, Tu hai creato l’Universo intero e tutte le cose che sappiamo. In tutte le cose si trova la Tua scintilla Divina. Tutta la Creazione ti ascolta, ma l’uomo no! Cosa mi manca, o Dio, per capire la bellezza del Tuo amore?

Santissima Trinità, chiedo perdono tutti quelli che mi hanno offeso,
Santissima Trinità, chiedo perdono all’Universo intero,
Santissima Trinità, chiedo perdono alla Terra,
Santissima Trinità, chiedo perdono alle alte montagne,
Santissima Trinità, chiedo perdono alle acque del mondo,
Santissima Trinità, chiedo perdono dal profondo del mio cuore a tutto,
Santissima Trinità, ricevi la mia preghiera nel nome della Tua gloria in tutto.

Condaco 13
Trinità Santissima, in ogni giorno chiedo perdono al Tuo Creato, così potrò ricevere la tua Pace. Ogni cosa intorno a me diventerà preziosa, santa, e gioiosa. Trinità Santissima in ogni giorno chiedo perdono al Tuo Creato per tutte le offese fatte da me a ogni cosa che calpesto, distruggo e abbandono. Santissima Trinità, ricevi la mia preghiera nel nome della Tua gloria in tutto.

Ikos 13
Padre, Figlio, Spirito Santo, Trinità vivificante! ho sbagliato tanto riguardo a Te e contro la Tua Creazione. Chiedo perdono a Te, ai Celi, alla Terra, agli uomini, cado in ginocchio davanti a Te a alla Tua Creazione; Ti prego, perdonami.

Santissima Trinità, chiedo perdono per tutte le mie opere malvagie,
Santissima Trinità, chiedo perdono per tutti i pensieri cattivi,
Santissima Trinità, chiedo perdono per e alla moltitudine di parole pronunciate in vano,
Santissima Trinità, chiedo perdono per la mia superbia e presunzione di fare del bene,
Santissima Trinità, chiedo perdono per tutto quello che non ho fatto giusto,
Santissima Trinità, chiedo perdono per tutto il male compiuto,
Santissima Trinità, ricevi la mia preghiera nel nome della Tua gloria in tutto.

Preghiera

Il mio cuore può dire parole insignificanti o umili: chiedo perdono a Te Santissima Trinità e a tutto ciò che sta in terra e nei cieli per tutto il male fatto con coscienza e per quello fatto in incoscienza. Non ho scusa per tutto il male fatto, e dal profondo del mio cuore Ti chiedo perdono, ho bisogno del Tuo perdono e amore, aiutami a riempirmi del Tuo Amore per Te e per tutto il Tuo Creato.
Amìn.

———————————–

* Documento ricevuto dattiloscritto nel 2011 o forse nel 2012 dalla chiesa ortodossa in via San Gregorio a Milano.
Interrogato più tardi un prete nella stessa sede, non ne sapeva nulla.
La prima pagina riportava:

“Metropolia Ortodossa di Milano e Aquileia
Chiesa Ortodossa dei Santi Giovanni Maximovich e santa Matrona
Inno akatisto del perdono
(tradotto dalla versione antica slava)
Con la benedizione di Sua Beatitudine Evloghios, metropolita di Milano e Aquileia
Milano 2011”.

Trascrizione REVISIONATA al minimo possibile nel 2017 d.C..
Alcuni errori potrei avere corretto male e altri potrei avere aggiunti.
La VERSIONE ORIGINARIA (originaria rispetto a questa) sta
su http://pasted.co/1b2a0d24
e = su http://textuploader.com/djnil.
Il dattiloscritto è stato trascritto e revisionato dal gestore di pianetavivo.wordpress.com.

“Akatisto”: in greco significa “non seduto” (quindi in ginocchio o eretti o sdraiati);
cfr. l’enciclopedia Treccani: Ἀκάθιστος Ύμνος = inno non-seduto (cfr. http://www.treccani.it/enciclopedia/acatisto_%28Enciclopedia-Italiana%29/ che però l’attribuisce soltanto a UN certo inno).
“Ikos”: in greco “ήκος” significa “lunghezza” e non so come c’entri.
“Condaco” e “candaco” non ho trovato cosa significhino.

———————————-
Questo testo sta (almeno) su
http://pasted.co/52525b1c/
= http://tinyurl.com/innoakatistodelperdono
(con un minimo di colore e veste grafica)

e = su textuploader.com/djijc
= txt.do/djijc
= http://tinyurl.com/innoakatistoperdono

e = su https://pianetavivo.wordpress.com/?p=566
= http://tinyurl.com/innodelperdono

e = su https://www.facebook.com/notes/vito-lardito-vater/37-inno-akatisto-del-perdono-richiesta-di-perdono/1816270045068335/

 

Annunci
Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

antiipocrisie su vangelo, soldi, papa, Livio, NordCorea, dittatura USA, Asura

La frase evangelica* ▬ “Date a #Cesare quel ch’è di Cesare, e a Dio quel ch’è di Dio” ▬
NON dice né di pagare né di non pagare le tasse, e pure il contesto non dice né di occuparsi né di non occuparsi di politica.
Letteramente e molto superficialmente inviterebbe a restituire l’effigie a Cesare, non altro.
Ma un’effigie “di” Cesare potrebbe non essere di proprietà “di” Cesare: così almeno a che ho capito del copyright moderno: un fotografo può essere proprietario di foto “di” (cioè “su”) persone che abbiano o no ceduto consapevolmente o formalmente i diritti, che siano o no state fotografate ED ESPOSTE in un paesaggio o ritagliate o proprio fotografate da vicinissimo e senza teleobbiettivo, ad es. persone di Paesi poveri o comunque persone povere.
E a loro non va NIENTE dei proventi delle foto.
 
 
Qui alcune infamie del sedicente professore Pietro Melis: un vero mentitore.
 
Prego anche per lui: io non capisco perché l’ Onnipotente lascia esistere gente come questo, ho mere congetture, ma non posso che ringraziarlo, e se mi chiede che preghi anche per costoro cercherò di contentarlo, ma solo perché me lo chiede lui.
Ecco! mentre scrivevo ho pregato anche per lui, per ora basta. Tanto scarsa è la mia gratitudine per il Buon Dio.
 
Ok anche per il papa e per me; e per quel farabutto di radio- manager sedicente cattolico di una famosa radio che almeno tratta tra altri temi seri, la migliore insieme a RAI 5 classica (che pure ha abiezioni), radioguru e venditore di suoi stessi libri,
che più volte ha sputato sentenze come “alla guerra bisogna rispondere colla guerra, non si discute”,
 
e che fonda le proprie opinioni politiche sul Corriere della Sera, che ad es. avrebbe titolato (lui ha detto, e ci credo e non me ne frega di andare a verificare) “il dittatore della Corea del Nord vuole la guerra”. Sarà scemo circondato da scemi? Anche i missili e le 3 o 4 bombe progettati da scemi? Allora verosimilmente non è lui che la vuole, ma gli stessi scemi di Washington ▬ e i loro burattinai, che sia un’intelligenza artificiale o aliena, o per gli atei l’elite industriale-militare, la stessa della Corea, che — i furbi atei presumono — che al momento “buono” emigrerebbe in luoghi tranquilli o sottoterra a sfuggire le atomiche e a svernare l’inverno nucleare.
 
Peraltro se davvero volessero porre fine al regime in modo violento potrebbero assoldare qualche kamikaze del loro ISIS o dei loro Taliban e limitare la guerra a uno o a poche decine di morti.
 
Invece ecco cos’accadrà: che la temuta guerra mondiale non peggiorerà rispetto a ora, che verso il 2020, e in forma classica (con o senza atomiche) nel 2036.
Sempre che non avvenga un miracolo. Ci credi ai miracoli? ne accadono ogni giorno, in te e fuori di te e fuori di sé e in caffè, e non li noti. Ridi, ridi, che la mamma ha fatto gli gnocchi!
Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

PRO e CONTRA delle vaccinazioni (obbligatorie o no):

persone danneggiate e persone salvate da vaccini °

Lo Stato ama tanto il popolo autoctono che lo obbliga a stare bene anche se vuole stare male. Com’è buono!

Invece quel fesso di Gesù Cristo ha insegnato praticamente un amore da sfigati:
senza imporsi e anzi lasciandosi torturare.
Ma si sarebbe lasciato vaccinare?

“Astenetevi dal sangue e dalle porcherie!” (Atti degli apostoli, 15:20,29).
Quindi anche dalle carni, tantopiù da quelle rosse poiché contenti residui di sangue (http://www.alimentipedia.it/alimenti-bevande/carni/carni-rosse).

Ma non divaghiamo: fornicazioni cioè atti impuri sono l’uso di tessuti umani sani e cancerogeni senza consenso neppure delle anime dei non-donatori,
per decenni, e tantomeno col consenso dei non-accettori bensì vittime della “salute” forzata.
Indicazioni su 2 di queste colonie cellulari umane immortali:
http://www.nature.com/news/a-culture-of-consent-1.13262
(Le WI-38 sono in vendita qui.)

 

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Infusioni : di sangue, di vaccini, di erbe. Gamma-globuline e Testimoni di Geova

 Come Vito l’ardito vate(r) ho pubblicato tra altro (qui):

Una volta, da teenager, ebbi un’escoriazione=graffio e fui portato da un familiare al pronto soccorso di una grande città.
Il medico non reputò necessaria la #vaccinazione antitetanica, però…

L'immagine può contenere: fiore, pianta, spazio all'aperto e natura
. . . m’iniettarono gamma-globuline umane per aiutare il mio organismo a contrastare eventuali infezioni.
Mentre ce ne andavamo via, circa 5 o 10 minuti dopo, a un tratto mi accorsi che ero strano: vedevo il mondo soltanto in bianco e nero e ciò m’inquietò mentalmente. Cioè non da secernere adrenalina o altre catecolamine, bensì da indurmi un senso di estraniamento.
Il mondo c’era ancora, tutto al solito posto, non come nella lirica “FORSE UN MATTINO ANDANDO” di Eugenio Montale…

e questo prova che i vaccini fanno bene: psichedelici…
No! Senza quelle gamma-globuline non avrei confrontato la lirica.

Sono psico-celanti o psichelantanici (chi ci ha voglia di coniare un neologismo accademico o più decente lo faccia).
Intanto non era un vaccino, a meno che mi avessero ingannato.
L’effetto fu di deprivazione sensoriale:
l’opposto dell’espansione psichedelica.

Per il confronto colla poesia c’è da ringraziare il Montale e altri agenti positivi che mi hanno indotto l’elaborazione di quel trauma.

Non mi sentivo più debole benché il familiare m’indusse a sedermi.

L’effetto durò alcuni minuti, forse 5 o 10.
Non meno di 2.
Non mi accorsi delle transizioni.
Ma ero strano: il sentimento del tempo forse fu alterato.

Chissà che effetti fanno sull’anima
i vaccini che provengono da virus, batteri, metalli, da un famoso tumore immortale (“#Hela“), da cervelli di animali, e forse uova e chissà quant’altro?
Non lo so!
Ma è bene credere che facciano buoni effetti?
      ________  __  ________
Giorni fa ho incontrato una coppia (omosessuale, nel senso che erano entrambi dello stesso genere sessuale: femminile) di testimoni di Geova.

Ho domandato se si opponessero ai vaccini:
NO: sono favorevoli.

Invece le infusioni (o trasfusioni che dir si voglia) di sangue umano aborrono in nome della Bibbia.

I Testimoni di Geova che posizione hanno su erboristeria omeopatia nutrizione ortomolecolare macrobiotica?
Scommetto negativa.

Come la Chiesa cattolica romana:
che calcola la Pasqua astrologicamente ma è contraria all’astrologia.

Più o meno è o è stata contraria pure all’omeopatia, alla medicina tradizionale, all’erboristeria.
Oggigiorno grazie a Dio non torturano più per scelte su come curarsi.
Non la Chiesa Cattolica Apostolica Romana.
Che però ha fatto o detto qualcosa per non farci torturare dallo Stato?
      ________  __  ________
Ho scritto un post interlocutorio su una PAGINA apparentemente dei T.d.G.:
Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Educazione a buon mercato de(l)genere umano

Deprogrammare missili e abitudini idiote e riusare riciclare recuperare correttamente componenti e materiali costa più che buttarli addosso a qualcuno, cioè a noi stessi.

Ah, no: tu sei fuori. Sì sì, siccome sei fuori non c’entri, non sei responsabile penalmente…
al massimo ti fanno un TSO, perché a 2 secoli e mezzo da “Dei delitti e delle pene” è ancora norMALE la pretesa di distinguere le intenzioni e fare il processo a esse anzi per esse, e di fare del “bene” a forza a chi sclera perché delicatino e non tollera di essere toccato, essendo già tocco in testa (o forse nel fegato, ma non val pena spiegarlo).

Rispiegazione:

1: noi gente ci viziamo nella lussuria — cioè nella cosificazione delle persone — e nel suo opposto avarizia — cioè personificazione delle cose –,
ma soprattutto ci occupiamo di stronzate, frivolezze, cose inutili, A FINI ESCLUSIVAMENTE EGOISTICI e fregandocene dei bisogni più e meno fisiologici e basilari altrui.
Diveniamo quindi persone frivole e colla testa e il cuore pieni di fuffa e aria fritta, di gingilli che non servono a un cazzo di nessuno, neppure a noi stesse.

Così fin da bambini, e dis-educhiamo anche i bambini a tali vacuità.
Le bambine non sfuggono.

2: Crescendo, attitudini abitudini e convinzioni si fossilizzano.
Crediamo che tutti beni veri e tutti i gingilli che abbiamo ci siano dovuti.

3: Ne derivano guerre convenzionali e no (demagogiche anche nel senso di demo-transumanziche: l’importazione in massa di genti speranzose di ottenere colla dislocazione geografica gli stessi beni veri e le stesse puttanate che abbiamo, ed eventualmente anche maggiori se così viene fatto loro credere),
fenomeni vulcanici e terremoti più e meno “naturali”, inquinamento chimico, elettromagnetico, e di altri generi, a dosi continue e inesorabili e con episodi eclatanti, da qualche incidente.

4: Come nota di ottimismo, gli eventuali sopravvissuti ritorneranno a occuparsi delle cose serie e magari ad associarsi sia pur malvolentieri come i progenitori.

Insomma in Europa ci hanno concesso sui 75 anni di pace e di crescita economica:
m’immagino un breve ragionamento degli dèi (o angeli e demoni, se preferisci) a congresso:
“chissà se è vero che gli umani se messi in condizioni migliori migliorano? (come insistono a perorare i meno abbietti di loro).
Proviamo su un piccolo campionario! un po’ dei più avanzati culturamente…
Ecco, sono passati 50.. 60 anni e non hanno fatto che peggiorare moralmente (tranne le solite eccezioni: ovviamente i presenti, per chi legge qui).
Procediamo al ripristino delle normali condizioni di vita terrestri:
tutti poveri, molti miseri, e qualche sfortunato* ricco a dominare e mantenere gli altri nella povertà anche igienica ed economica.
* sfortunato? Ha soltanto un po’ meno occasioni di coscientizzarsi, e più occasioni per ottundersi, esattamente come ha fatto il grosso della popolazione europea tra gli anni 1950 e 2000. Procediamo col crollo economico del 2007-2008, lasciamo mano libera ai pasticcioni specialmente dal 2021, e venga pure la terza guerra mondiale nel 2036.”

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Abramo vide Una Trinità alla quercia o querce di Mambre o Mamre …

█ 2 ipotesi grandiosamente semplici per spiegare l’episodio di #Abramo alle querce o quercia di #Mambre o #Mamre:

A:
aveva i 3 occhi attivi,
ed era come ubriaco per il sonno e il troppo sole.
Ma non era scemo.

Il viandante ( =passante) era uno!

Infatti “vide 3 uomini” ma si rivolse a uno: all'”eterno”.
Sapeva che i 3 che vedeva erano uno, cioè il suo spirito eterno.
Forse c’era anche un riconoscimento devozionale, ad es. della sua superiorità morale, che è bene presupporre per qualsiasi prossimo,
come insegnano vangelo e santi considerarsi ciascuno l’ultimo.
Non sappiamo se il viandante aveva altrettanta stima.
Di certo non disdegnava i piaceri della carne, i bisogni della carne almeno. Persino Saulo-Paolo dirà “nessuno tratta male il proprio corpo” nella lettera ad Efesini, dopo il discorsetto odiato dalle femministe e da chi le vuole sedurre.

Forse Abramo non era neppure ubriaco ma non è escluso che lo fosse:
B:
la seguente è più una constatazione che un’interpretazione:
tutti vediamo comunque 2 o 3 immagini di ciascuno:
2 dai 2 occhi, e l’immagine mentale stereoscopica e multidimensionale (psicologica) che almeno da essi deriviamo.
Soltanto, il narratore evidenzia questo fatto.

 

AAA dip Trinità angeli e ABRAMO,querce Mambre

L’immagine della visione trasfigurata proviene verosimilmente da http://biscobreak.altervista.org/2015/06/letture-di-sabato-27-giugno-2015/
per tramite di http://il-vangelo-del-regno.webnode.it/products/genesi-18-chi-erano-quei-tre-uomini-che-apparvero-ad-abramo,la-trinità-giudicate-voi!!/
Non ho letto alcuno di detti testi e forse mail lo leggerò
ma è probabile che ne leggerò!

(Abbreviazione per trovare questa pagina: tinyurl.com/abramotrinita.
Questi contenuti stavano già su “Vito l’ardito vate(r) )


Pubblicato in Uncategorized | 1 commento

lettera circolare PSICAGOGICA, catena di auguri e sentenze didattiche e pedagogiche

2 minuti per questa lettura. E’ e non è una cretinata:
persone che hanno anima nobile e/o/= semplice possono apprezzarla.

STORIELLA INDIANA o vagamente esotica anzi diciamo pure nostrana:

Il mio amico aprì il cassetto del comodino di sua moglie e ne estrasse un pacchetto avvolto in carta di riso.
“Questo,” disse, “non è un
pacchetto qualsiasi: è _biancheria intima_”.

Gettò la carta che lo avvolgeva e osservò la seta e il merletto sopraffino.
“Lo comprò la prima volta che andammo a NewYork , 8 o 9 anni fa”.

“Non la usò mai. La conservava per un’ occasione speciale. Bene. Credo che questa sia l’occasione giusta.”
Si avvicinò al letto e collocò il capo di biancheria vicino alle altre cose che avrebbe portato alle pompe funebri. Sua moglie era appena morta.
Voltandosi a me disse:
“non conservare niente per un’occasione speciale, ogni giorno che vivi è un’occasione speciale.”

Sto ancora pensando a queste parole ed a come hanno cambiato la mia vita.
Adesso leggo di più e pulisco di meno — o viceversa –.

Mi siedo in terrazzo e ammiro il paesaggio, senza fastidio per l’erbe “erbacce” del giardino.

Passo più tempo con la famiglia e gli amici
e meno tempo lavorando,
anche perché il sovrappiù di soldi che gli lasciassi in eredità si spenderebbero per consolarsi dell’insufficienza di relazione con me, com’è accaduto a me.
♣ Ho capito che la vita deve essere un insieme di esperienze da godere, non una roba soltanto per sopravvivere.

Ormai non conservo nulla ossessivamente (ma cfr. in fondo i VALORI…).
Uso i miei bicchieri di cristallo tutti i giorni. Metto l’abito nuovo per andare al supermercato, se decido così e ne
ho voglia. Non conservo il mio miglior profumo per feste speciali, lo uso ogni volta che voglio farlo.

Le frasi ‘un giorno…’ e ‘uno di questi giorni ‘ stanno scomparendo dalle mie abitudini lessicali.

Ciò che vale pena vedere, ascoltare, o fare, merita attenzione adesso!

Non sono sicuro di cosa avrebbe fatto la moglie del mio amico, se avesse saputo che non sarebbe stata qui per il domani che tutti abbiamo preso tanto sottogamba e per “scontato”, assodato.

Immagino che avrebbe chiamato I suoi familiari e gli amici intimi. Magari avrebbe chiamato alcuni vecchi amici per scusarsi e fare la pace per una lite passata.
Mi piace pensare che sarebbe andata a mangiare cibo cinese, il suo preferito. Anche se a me fa male e lo reputo immondo e tossico: a onta dei miei avvisi credeva che fosse buono ed era bene che sperimentasse da sé, anche perché il suo organismo forse lo digeriva perfettamente, e del resto se si fosse saputa destinata a morire prima che quella robaccia le facesse effetto… a qualcuno invece fa effetto subito e non ci prova più, potendo scegliere.

Sono proprio queste piccole cose non fatte che mi infastidiranno, se sapessi o quando saprò che le mie ore sono contate… 150 + albergo.

Sono infastidita e abbuiata dall’avere perso (e finanche snobbato e ingiuriato e dileggiato) occasioni quand’ero giovane e figa, di avere perso tempo a rifarmi le unghie (peraltro gli uomini che mi piacciono badano a tali piccolezze marginalmente o per niente),
e di avere smesso di frequentare buoni amici che avrei richiamato ‘un giorno ‘.

Sono frustrato e rammaricato perché non scrissi certe lettere che avevo voglia di scrivere ‘uno di questi giorni ‘.

Amaraggiato e triste perché non dissi ai miei familiari, neppure ai miei figli, con sufficiente frequenza, quanto li amo (pochissimo: in realtà ho soltanto un po’ di gratitudine ma se mi avessero trattato male non li “amerei” così).

Adesso cerco di non aggravare la mia condizione: cerco di non ritardare, trattenere o conservare niente che aggiungerebbe risate ed allegria alle nostre vite.
Ogni giorno dico a me stesso che questo è un giorno speciale. Peccato che non mi ascolto: sono stata educata a non darmi retta, bensì a farmi curva/e.

Ogni giorno, ogni ora, ogni minuto è unico: speciale.

Cfr. Matteo 6:25-34 =http://www.laparola.net/testo.php?riferimento=Mt.+6%2C25-34&versioni[]=Nuova+Riveduta&versioni[]=C.E.I.&versioni[]=Nuova+Diodati&versioni[]=Riveduta&versioni[]=Commentario&versioni[]=Riferimenti+incrociati

“chi di voi, per quanto si dia da fare, può aggiungere un’ora sola alla sua vita?”  Guardate i gigli dei campi e gli uccelli del cielo… quelle bestie là: tanto sei o non sei una bestia? ma comunque ti senti bestia sì o no?

(Cfr. http://www.mosaicodipace.it/mosaico/a/31044.html

http://www.assisiofm.it/commento-alla-parola-della-xvi-domenica-del-t.o.-anno-c-3067-1.html

https://www.cercoiltuovolto.it/vangelo-della-domenica/commento-al-vangelo-del-26-febbario-2017-paolo-curtaz/

tutta roba che non ho letto, e chissà quanti commenti omelie e discorsi edificanti o demolenti o allettanti più che questa letterina disadorna, spogliata del pdf pretenzioso e di cialtronismi da italiano maccheronico. E più che il “seghettodisanfrancesco” http://pasted.co/971eef5e.)

Hai ricevuto questo messaggio perché Qualcuno e qualcuno ti vuole bene, probabilmente anche perché c’è qualcuno (eventualmente altri) a cui tu vuoi bene.
Se sei troppo occupato per prenderti alcuni minuti per revisionarlo e inviarlo ad altre persone e dici a te stesso che lo spedirai “uno di questi giorni“:
quel giorno può essere molto lontano, o può non arrivare mai, ma potrebbe andare benissimo così, cioè che tu non lo spedisca, o che lo spedisca non revisionato.

Intanto beccati un altro pippone predicozzo: il Seguente Tantra è Arrivato dall’India. Che Tu Sia o No SuperStizioso, concediti alcuni minuti per leggerlo! Te Lo Ordino. Contiene Messaggi Molto Utili per l’anima.  E’ un TOTEM TANTRA NEPALESE PER LA BUONA FORTUNA.
Ha già fatto il giro del mondo diciotto volte e mezzo in senso orario e 14 in senso antiorario.

ISTRUZIONI PER LA VITA!

mangia molto riso integrale biodinamico — caga poco pianto raffinato inerte —
dài alla gente più di quello che si aspetta — e FALLO CON GUSTO (cioè non sommergere di cacca per esempio, bensì infila discretamente qualche banana nella tasca, qualche lingotto in mano, senza farlo pesare…).

Memorizza la tua poesia preferita.
Non credere in tutto quello che ascolti e tantomeno in quello che leggi e nei video, ma non selezionare a caso… anzi seleziona pure a caso se è il caso.

Non spendere tutto quello che possiedi — pensa al domani… cfr. invece qui sopra dove dicevo di vivere alla giornata e di spenderti con piena fiducia –.

Dormi quanto vorresti: solo chi dorme piglia pesci. Non prendere alla lettera proverbi, libri sacri, e predicozzi come questo.

Quando dici “ti amo”, dillo sul serio.
SE dici “mi dispiace”, cerca di essere sincero.

Mantieni ogni fidanzamento almeno 8 mesi prima di sposarti o di mollare.

Se credi nell’amore a prima vista, fai pure,
ma in nessun caso snobba i sogni altrui.

Ama profondamente e appassionatamente.
Puoi uscirne ferito, però è l’unico modo di vivere la vita completamente.

In caso di disaccordo, sii leale.
Non offendere.
Non giudicare gli altri per i loro parenti, ma ricordati che la mela non casca lontan dall’albero.
Parla lentamente… di solito; ma pensa alacremente.

Se qualcuno ti volge una domanda alla quale non vuoi rispondere, sorridi e ribatti: “Perché vuoi saperlo?”.

Ricorda che il più grande amore, come i maggiori successi, comporta i maggiori rischi.

Sarebbe bello che l’amore fra N persone sia più grande della necessità che hanno una dell’altra: aspira pure!
Ricorda che NON sei in una relazione ideale bensì in una reale.

Abborda l’amore e la cucina con un certo temerario abbandono…  Anzi, no:
sposati con una persona a cui piaccia conversare, se per te è importante il dialogo. Quando sarete anziani, la vostra abilità nel conversare sarà più importante di quella di fare tortellini o ditalini, orecchiette, ecc..

Ma che sappia pure tacere standoti accanto, se per te è importante la pace e l’equilibrio psichico.
Dove l’hai trovata? che culo!

Passa un po’ di tempo in solitudine, anche per consolidare e riorganizzare profondamente i cambiamenti, apri le braccia a essi, però non disfarti dei tuoi valori…

anche perché comunque a qualcosa resti attaccato inesorabilmente, quindi tantovale che resti attaccato a qualcosa di buono!

Ricorda che il silenzio è, a volte, la migliore risposta. Porgi domande(,) cautamente. Leggi più libri (porno) e guarda meno la TV (documentari sulla natura e didattici di geometria).

Un’ atmosfera amorosa in casa è importante. Fà’ tutto il possibile per creare un ambiente tranquillo e armonioso.

In caso di disaccordo con i tuoi cari, dài importanza alla situazione presente, non rinvangare il passato sgradevole, zappetta bensì quello gradevole.

Leggi fra le righe e globalmente, e condividi le tue conoscenze: la generosità ti ottiene l’immortalità.

Sii gentile con il pianeta. Non inibire qualcuno dal mostrarti affetto.

Fatti i fatti tuoi, ma anche gli altrui.
Non fidarti di chi non chiude gli occhi quando ti bacia… tieni gli occhi bene aperti per sgamarlo quando lo fa!

Se guadagni molto denaro, mettilo a disposizione per aiutare gli altri quando sei ancora in vita. Questa è la maggiore soddisfazione che la ricchezza ti possa dare.
Non ottenere quello che vuoi, a volte, è un colpo di fortuna.

Chiama la mamma e dì “salute!” quando qualcuno starnutisce (se mentre la chiami non starnutiscono, pazienza: “il silenzio è loro”: è la loro migliore risposta).

Quando perdi, non perdere la lezione:
“impariamo dai nostri successi E dai nostri insuccessi” (John Coleman, citato da Edoardo Parisi, cfr. vipassanaitalia.it).

3 “R”: Rispetto verso te stesso, Rispetto verso gli altri, Responsabilità per tutte le azioni (anche altrui, in un certo qual modo).
Read, Review, Remember. Remo, Romolo, Ramo. Ribattere, Replicare, Redarguire. Che PPalle!

Non permettere che un piccolo disguido o una grande coglionaggine o una normale cattiveria
danneggi una grande amicizia! perché tanto siamo tutti stupidi e cattivi, anche tu, e chi ti ha deluso con uno sgarbo era già stronzo da prima, quindi anche in ottica meramente egotica perché non godere di nuovo della sua buona compagnia come prima del fattaccio?

Se fossi solo in un deserto e lo incontrassi dopo 6 giorni di vagabondaggio lo abbracceresti! confessa!

Quando ti rendi conto che hai commesso un errore, correggilo appena possibile.

Sorridi quando rispondi al telefono: chi ti chiama potrà sentirlo dalla tua voce.

Vivi una vita buona e strafottiti che sia giudicata onorabile. Più tardi, quando sarai vecchio e/o morto e ricorderai il passato, vedrai come la potrai godere per la seconda volta… Ricordati che potresti crepare anche subito! Vivi alla giornata! ma non troppo… lascia spazio anche ad altri!
Inclusi i te futuri.
Abbi fiducia in Dio, ma finché ti sembra sensato chiudi a chiave la tua autovettura… non mentre sei dentro, affinché in caso d’incidente possano estrarti ancora vivo 😛
Poi in carrozzina ti persuaderai che dipendevi già totalmente da tutti gli altri enti: FORSE se ci rifletti e te ne persuadi colle buone non ti sbattono in carrozzina…
Se ti lasciano a strisciare nella melma considera che sei capace di farlo; se ti lasciano a morire sei capace di farlo; se ti lasciano disperare se capace di farlo.
Sì è facile dirlo o attestarlo senza esserci passati o essendone fuori: proprio perciò lo attesto! Se nessuno incoraggiasse facendoti storie così pur altezzosamente, colla scarsa capacità di aiuti veri che vogliamo elargirti, quando ti accadesse di stare male a che ti attaccheresti? quindi ingoia (il “rospo”) e non “fare storie”.

Una volta all’anno visita un luogo nel quale tu non sia mai stato: va bene in un angolo della cantina o in una rosticceria, o in un altro continente, almeno in sogno.

Impara tutte le regole di un qualche campo (umane: sono soltanto umane le regole formalizzate) e prima o poi infrangine qualcuna, anche apposta,

ma voglio vedere se riesci a infrangere le conseguenze fisiche.

Leggiti pure “If”=”Se” di Ruyald Kipling e il decalogo di Abraham Lincoln, e i 12 o circa comandamenti esposti 2 volte nella Bibbia, vomitaci pure sopra e poi ammetti che sono roba buona.
Leonardo da Vinci trasgredì regole, dipingendo a secco sul muro, e il Cenacolo si è scrostato di brutto. Però ha anche inventato robe funzionanti, e qualcosa ha realizzato e gli hanno realizzato. Se fosse stato ligio alle aspettative degli altri avrebbe dipinto soltanto cuoricini, invece dipinse una zolla erbosa, e fu inviato da maestri degni.
Giudica il tuo successo in relazione a ciò a cui dovresti rinunciare per ottenerlo. No… non giudicare.

Se sbagli, non condannarti: è inevitabile sbagliare, provare e riprovare: anche disapprovare è inevitabile. Solo, aspira a migliorare, anche se non ci riesci affatto! Spera l’insperabile!

Imponiti (te lo impongo) di:
CORREGGERE i tuoi PENSIERI,
CORREGGERE I tuoi SENTIMENTI
CORREGGERE le tue VOGLIE, volontà, abitudini.

Assumi almeno in partenza che (NON) completerai la correzione-corruzione da vivo.
Riflettici pure… ma non troppo. Puoi fissarti pur solo uno o pochi princìpi o aforismi, tra cui quello Non fissarti e non prendere alla lettera.
Neppure questo coacervo di sentenze.

Abbi compassione e gentilezza anche verso te stesso, non schiavizzarti,

ricordati che il Buon dio (comunque tu lo idei) ti ama comunque: agisci per GRATITUDINE o amore più che per AMBIZIONE!

Se hai paura, ricordati che prima o poi finirà, da vivo o da morto.

Non conservare questo TOTEM TANTRA di ‘sta min….estra!
Questo testo deve stare lontano dalle tue mani entro 96 ore… capito mi hai… Invia copie e osserva cosa accade nei prossimi 4 giorni……
riceverai una sorpresa (s)gradita. E’ superstizione, ma se funzionasse davvero funzionerebbe anche se non sei superstizioso.

E qui viene il bello: tutto il resto era uno scherzo.
Invia questo messaggio ad almeno 5 persone e la tua vita migliorerà.

A 0-4 persone: la tua vita migliorerà leggermente.
5-9 persone: la tua vita migliorerà gravemente.
9-14 persone: riceverai almeno 5 sorprese nelle 3 settimane successive.
15 o più persone: la tua vita migliorerà drasticamente: nel tuo cesso spunteranno pratelline e funghetti (Psylocibe),
e nella tua camera da letto verranno uccelli del paradiso e farfalle meravigliose.
35 persone: tutto quello che hai sognato si realizzerà, quindi se hai mai avuto incubi stacci attenta: fai a 34 o a 36.
Chiaro, no?

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento