Infusioni : di sangue, di vaccini, di erbe. Gamma-globuline e Testimoni di Geova

 Come Vito l’ardito vate(r) ho pubblicato tra altro (qui):

Una volta, da teenager, ebbi un’escoriazione=graffio e fui portato da un familiare al pronto soccorso di una grande città.
Il medico non reputò necessaria la #vaccinazione antitetanica, però…

L'immagine può contenere: fiore, pianta, spazio all'aperto e natura
. . . m’iniettarono gamma-globuline umane per aiutare il mio organismo a contrastare eventuali infezioni.
Mentre ce ne andavamo via, circa 5 o 10 minuti dopo, a un tratto mi accorsi che ero strano: vedevo il mondo soltanto in bianco e nero e ciò m’inquietò mentalmente. Cioè non da secernere adrenalina o altre catecolamine, bensì da indurmi un senso di estraniamento.
Il mondo c’era ancora, tutto al solito posto, non come nella lirica “FORSE UN MATTINO ANDANDO” di Eugenio Montale…

e questo prova che i vaccini fanno bene: psichedelici…
No! Senza quelle gamma-globuline non avrei confrontato la lirica.

Sono psico-celanti o psichelantanici (chi ci ha voglia di coniare un neologismo accademico o più decente lo faccia).
Intanto non era un vaccino, a meno che mi avessero ingannato.
L’effetto fu di deprivazione sensoriale:
l’opposto dell’espansione psichedelica.

Per il confronto colla poesia c’è da ringraziare il Montale e altri agenti positivi che mi hanno indotto l’elaborazione di quel trauma.

Non mi sentivo più debole benché il familiare m’indusse a sedermi.

L’effetto durò alcuni minuti, forse 5 o 10.
Non meno di 2.
Non mi accorsi delle transizioni.
Ma ero strano: il sentimento del tempo forse fu alterato.

Chissà che effetti fanno sull’anima
i vaccini che provengono da virus, batteri, metalli, da un famoso tumore immortale (“#Hela“), da cervelli di animali, e forse uova e chissà quant’altro?
Non lo so!
Ma è bene credere che facciano buoni effetti?
      ________  __  ________
Giorni fa ho incontrato una coppia (omosessuale, nel senso che erano entrambi dello stesso genere sessuale: femminile) di testimoni di Geova.

Ho domandato se si opponessero ai vaccini:
NO: sono favorevoli.

Invece le infusioni (o trasfusioni che dir si voglia) di sangue umano aborrono in nome della Bibbia.

I Testimoni di Geova che posizione hanno su erboristeria omeopatia nutrizione ortomolecolare macrobiotica?
Scommetto negativa.

Come la Chiesa cattolica romana:
che calcola la Pasqua astrologicamente ma è contraria all’astrologia.

Più o meno è o è stata contraria pure all’omeopatia, alla medicina tradizionale, all’erboristeria.
Oggigiorno grazie a Dio non torturano più per scelte su come curarsi.
Non la Chiesa Cattolica Apostolica Romana.
Che però ha fatto o detto qualcosa per non farci torturare dallo Stato?
      ________  __  ________
Ho scritto un post interlocutorio su una PAGINA apparentemente dei T.d.G.:
Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Educazione a buon mercato de(l)genere umano

Deprogrammare missili e abitudini idiote e riusare riciclare recuperare correttamente componenti e materiali costa più che buttarli addosso a qualcuno, cioè a noi stessi.

Ah, no: tu sei fuori. Sì sì, siccome sei fuori non c’entri, non sei responsabile penalmente…
al massimo ti fanno un TSO, perché a 2 secoli e mezzo da “Dei delitti e delle pene” è ancora norMALE la pretesa di distinguere le intenzioni e fare il processo a esse anzi per esse, e di fare del “bene” a forza a chi sclera perché delicatino e non tollera di essere toccato, essendo già tocco in testa (o forse nel fegato, ma non val pena spiegarlo).

Rispiegazione:

1: noi gente ci viziamo nella lussuria — cioè nella cosificazione delle persone — e nel suo opposto avarizia — cioè personificazione delle cose –,
ma soprattutto ci occupiamo di stronzate, frivolezze, cose inutili, A FINI ESCLUSIVAMENTE EGOISTICI e fregandocene dei bisogni più e meno fisiologici e basilari altrui.
Diveniamo quindi persone frivole e colla testa e il cuore pieni di fuffa e aria fritta, di gingilli che non servono a un cazzo di nessuno, neppure a noi stesse.

Così fin da bambini, e dis-educhiamo anche i bambini a tali vacuità.
Le bambine non sfuggono.

2: Crescendo, attitudini abitudini e convinzioni si fossilizzano.
Crediamo che tutti beni veri e tutti i gingilli che abbiamo ci siano dovuti.

3: Ne derivano guerre convenzionali e no (demagogiche anche nel senso di demo-transumanziche: l’importazione in massa di genti speranzose di ottenere colla dislocazione geografica gli stessi beni veri e le stesse puttanate che abbiamo, ed eventualmente anche maggiori se così viene fatto loro credere),
fenomeni vulcanici e terremoti più e meno “naturali”, inquinamento chimico, elettromagnetico, e di altri generi, a dosi continue e inesorabili e con episodi eclatanti, da qualche incidente.

4: Come nota di ottimismo, gli eventuali sopravvissuti ritorneranno a occuparsi delle cose serie e magari ad associarsi sia pur malvolentieri come i progenitori.

Insomma in Europa ci hanno concesso sui 75 anni di pace e di crescita economica:
m’immagino un breve ragionamento degli dèi (o angeli e demoni, se preferisci) a congresso:
“chissà se è vero che gli umani se messi in condizioni migliori migliorano? (come insistono a perorare i meno abbietti di loro).
Proviamo su un piccolo campionario! un po’ dei più avanzati culturamente…
Ecco, sono passati 50.. 60 anni e non hanno fatto che peggiorare moralmente (tranne le solite eccezioni: ovviamente i presenti, per chi legge qui).
Procediamo al ripristino delle normali condizioni di vita terrestri:
tutti poveri, molti miseri, e qualche sfortunato* ricco a dominare e mantenere gli altri nella povertà anche igienica ed economica.
* sfortunato? Ha soltanto un po’ meno occasioni di coscientizzarsi, e più occasioni per ottundersi, esattamente come ha fatto il grosso della popolazione europea tra gli anni 1950 e 2000. Procediamo col crollo economico del 2007-2008, lasciamo mano libera ai pasticcioni specialmente dal 2021, e venga pure la terza guerra mondiale nel 2036.”

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Abramo vide Una Trinità alla quercia o querce di Mambre o Mamre …

█ 2 ipotesi grandiosamente semplici per spiegare l’episodio di #Abramo alle querce o quercia di #Mambre o #Mamre:

A:
aveva i 3 occhi attivi,
ed era come ubriaco per il sonno e il troppo sole.
Ma non era scemo.

Il viandante ( =passante) era uno!

Infatti “vide 3 uomini” ma si rivolse a uno: all'”eterno”.
Sapeva che i 3 che vedeva erano uno, cioè il suo spirito eterno.
Forse c’era anche un riconoscimento devozionale, ad es. della sua superiorità morale, che è bene presupporre per qualsiasi prossimo,
come insegnano vangelo e santi considerarsi ciascuno l’ultimo.
Non sappiamo se il viandante aveva altrettanta stima.
Di certo non disdegnava i piaceri della carne, i bisogni della carne almeno. Persino Saulo-Paolo dirà “nessuno tratta male il proprio corpo” nella lettera ad Efesini, dopo il discorsetto odiato dalle femministe e da chi le vuole sedurre.

Forse Abramo non era neppure ubriaco ma non è escluso che lo fosse:
B:
la seguente è più una constatazione che un’interpretazione:
tutti vediamo comunque 2 o 3 immagini di ciascuno:
2 dai 2 occhi, e l’immagine mentale stereoscopica e multidimensionale (psicologica) che almeno da essi deriviamo.
Soltanto, il narratore evidenzia questo fatto.

L’immagine della visione trasfigurata proviene verosimilmente da http://biscobreak.altervista.org/2015/06/letture-di-sabato-27-giugno-2015/
per tramite di http://il-vangelo-del-regno.webnode.it/products/genesi-18-chi-erano-quei-tre-uomini-che-apparvero-ad-abramo,la-trinità-giudicate-voi!!/
Non ho letto alcuno di detti testi e forse mail lo leggerò
ma è probabile che ne leggerò!

(Abbreviazione per trovare questa pagina: tinyurl.com/abramotrinita.
Questi contenuti stavano già su “Vito l’ardito vate(r) )


Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

lettera circolare PSICAGOGICA, catena di auguri e sentenze didattiche e pedagogiche

2 minuti per questa lettura. E’ e non è una cretinata:
persone che hanno anima nobile e/o/= semplice possono apprezzarla.

STORIELLA INDIANA o vagamente esotica anzi diciamo pure nostrana:

Il mio amico aprì il cassetto del comodino di sua moglie e ne estrasse un pacchetto avvolto in carta di riso.
“Questo,” disse, “non è un
pacchetto qualsiasi: è _biancheria intima_”.

Gettò la carta che lo avvolgeva e osservò la seta e il merletto sopraffino.
“Lo comprò la prima volta che andammo a NewYork , 8 o 9 anni fa”.

“Non la usò mai. La conservava per un’ occasione speciale. Bene. Credo che questa sia l’occasione giusta.”
Si avvicinò al letto e collocò il capo di biancheria vicino alle altre cose che avrebbe portato alle pompe funebri. Sua moglie era appena morta.
Voltandosi a me disse:
“non conservare niente per un’occasione speciale, ogni giorno che vivi è un’occasione speciale.”

Sto ancora pensando a queste parole ed a come hanno cambiato la mia vita.
Adesso leggo di più e pulisco di meno — o viceversa –.

Mi siedo in terrazzo e ammiro il paesaggio, senza fastidio per l’erbe “erbacce” del giardino.

Passo più tempo con la famiglia e gli amici
e meno tempo lavorando,
anche perché il sovrappiù di soldi che gli lasciassi in eredità si spenderebbero per consolarsi dell’insufficienza di relazione con me, com’è accaduto a me.
♣ Ho capito che la vita deve essere un insieme di esperienze da godere, non una roba soltanto per sopravvivere.

Ormai non conservo nulla ossessivamente (ma cfr. in fondo i VALORI…).
Uso i miei bicchieri di cristallo tutti i giorni. Metto l’abito nuovo per andare al supermercato, se decido così e ne
ho voglia. Non conservo il mio miglior profumo per feste speciali, lo uso ogni volta che voglio farlo.

Le frasi ‘un giorno…’ e ‘uno di questi giorni ‘ stanno scomparendo dalle mie abitudini lessicali.

Ciò che vale pena vedere, ascoltare, o fare, merita attenzione adesso!

Non sono sicuro di cosa avrebbe fatto la moglie del mio amico, se avesse saputo che non sarebbe stata qui per il domani che tutti abbiamo preso tanto sottogamba e per “scontato”, assodato.

Immagino che avrebbe chiamato I suoi familiari e gli amici intimi. Magari avrebbe chiamato alcuni vecchi amici per scusarsi e fare la pace per una lite passata.
Mi piace pensare che sarebbe andata a mangiare cibo cinese, il suo preferito. Anche se a me fa male e lo reputo immondo e tossico: a onta dei miei avvisi credeva che fosse buono ed era bene che sperimentasse da sé, anche perché il suo organismo forse lo digeriva perfettamente, e del resto se si fosse saputa destinata a morire prima che quella robaccia le facesse effetto… a qualcuno invece fa effetto subito e non ci prova più, potendo scegliere.

Sono proprio queste piccole cose non fatte che mi infastidiranno, se sapessi o quando saprò che le mie ore sono contate… 150 + albergo.

Sono infastidita e abbuiata dall’avere perso (e finanche snobbato e ingiuriato e dileggiato) occasioni quand’ero giovane e figa, di avere perso tempo a rifarmi le unghie (peraltro gli uomini che mi piacciono badano a tali piccolezze marginalmente o per niente),
e di avere smesso di frequentare buoni amici che avrei richiamato ‘un giorno ‘.

Sono frustrato e rammaricato perché non scrissi certe lettere che avevo voglia di scrivere ‘uno di questi giorni ‘.

Amaraggiato e triste perché non dissi ai miei familiari, neppure ai miei figli, con sufficiente frequenza, quanto li amo (pochissimo: in realtà ho soltanto un po’ di gratitudine ma se mi avessero trattato male non li “amerei” così).

Adesso cerco di non aggravare la mia condizione: cerco di non ritardare, trattenere o conservare niente che aggiungerebbe risate ed allegria alle nostre vite.
Ogni giorno dico a me stesso che questo è un giorno speciale. Peccato che non mi ascolto: sono stata educata a non darmi retta, bensì a farmi curva/e.

Ogni giorno, ogni ora, ogni minuto è unico: speciale.

Cfr. Matteo 6:25-34 =http://www.laparola.net/testo.php?riferimento=Mt.+6%2C25-34&versioni[]=Nuova+Riveduta&versioni[]=C.E.I.&versioni[]=Nuova+Diodati&versioni[]=Riveduta&versioni[]=Commentario&versioni[]=Riferimenti+incrociati

“chi di voi, per quanto si dia da fare, può aggiungere un’ora sola alla sua vita?”  Guardate i gigli dei campi e gli uccelli del cielo… quelle bestie là: tanto sei o non sei una bestia? ma comunque ti senti bestia sì o no?

(Cfr. http://www.mosaicodipace.it/mosaico/a/31044.html

http://www.assisiofm.it/commento-alla-parola-della-xvi-domenica-del-t.o.-anno-c-3067-1.html

https://www.cercoiltuovolto.it/vangelo-della-domenica/commento-al-vangelo-del-26-febbario-2017-paolo-curtaz/

tutta roba che non ho letto, e chissà quanti commenti omelie e discorsi edificanti o demolenti o allettanti più che questa letterina disadorna, spogliata del pdf pretenzioso e di cialtronismi da italiano maccheronico. E più che il “seghettodisanfrancesco” http://pasted.co/971eef5e.)

Hai ricevuto questo messaggio perché Qualcuno e qualcuno ti vuole bene, probabilmente anche perché c’è qualcuno (eventualmente altri) a cui tu vuoi bene.
Se sei troppo occupato per prenderti alcuni minuti per revisionarlo e inviarlo ad altre persone e dici a te stesso che lo spedirai “uno di questi giorni“:
quel giorno può essere molto lontano, o può non arrivare mai, ma potrebbe andare benissimo così, cioè che tu non lo spedisca, o che lo spedisca non revisionato.

Intanto beccati un altro pippone predicozzo: il Seguente Tantra è Arrivato dall’India. Che Tu Sia o No SuperStizioso, concediti alcuni minuti per leggerlo! Te Lo Ordino. Contiene Messaggi Molto Utili per l’anima.  E’ un TOTEM TANTRA NEPALESE PER LA BUONA FORTUNA.
Ha già fatto il giro del mondo diciotto volte e mezzo in senso orario e 14 in senso antiorario.

ISTRUZIONI PER LA VITA!

mangia molto riso integrale biodinamico — caga poco pianto raffinato inerte —
dài alla gente più di quello che si aspetta — e FALLO CON GUSTO (cioè non sommergere di cacca per esempio, bensì infila discretamente qualche banana nella tasca, qualche lingotto in mano, senza farlo pesare…).

Memorizza la tua poesia preferita.
Non credere in tutto quello che ascolti e tantomeno in quello che leggi e nei video, ma non selezionare a caso… anzi seleziona pure a caso se è il caso.

Non spendere tutto quello che possiedi — pensa al domani… cfr. invece qui sopra dove dicevo di vivere alla giornata e di spenderti con piena fiducia –.

Dormi quanto vorresti: solo chi dorme piglia pesci. Non prendere alla lettera proverbi, libri sacri, e predicozzi come questo.

Quando dici “ti amo”, dillo sul serio.
SE dici “mi dispiace”, cerca di essere sincero.

Mantieni ogni fidanzamento almeno 8 mesi prima di sposarti o di mollare.

Se credi nell’amore a prima vista, fai pure,
ma in nessun caso snobba i sogni altrui.

Ama profondamente e appassionatamente.
Puoi uscirne ferito, però è l’unico modo di vivere la vita completamente.

In caso di disaccordo, sii leale.
Non offendere.
Non giudicare gli altri per i loro parenti, ma ricordati che la mela non casca lontan dall’albero.
Parla lentamente… di solito; ma pensa alacremente.

Se qualcuno ti volge una domanda alla quale non vuoi rispondere, sorridi e ribatti: “Perché vuoi saperlo?”.

Ricorda che il più grande amore, come i maggiori successi, comporta i maggiori rischi.

Sarebbe bello che l’amore fra N persone sia più grande della necessità che hanno una dell’altra: aspira pure!
Ricorda che NON sei in una relazione ideale bensì in una reale.

Abborda l’amore e la cucina con un certo temerario abbandono…  Anzi, no:
sposati con una persona a cui piaccia conversare, se per te è importante il dialogo. Quando sarete anziani, la vostra abilità nel conversare sarà più importante di quella di fare tortellini o ditalini, orecchiette, ecc..

Ma che sappia pure tacere standoti accanto, se per te è importante la pace e l’equilibrio psichico.
Dove l’hai trovata? che culo!

Passa un po’ di tempo in solitudine, anche per consolidare e riorganizzare profondamente i cambiamenti, apri le braccia a essi, però non disfarti dei tuoi valori…

anche perché comunque a qualcosa resti attaccato inesorabilmente, quindi tantovale che resti attaccato a qualcosa di buono!

Ricorda che il silenzio è, a volte, la migliore risposta. Porgi domande(,) cautamente. Leggi più libri (porno) e guarda meno la TV (documentari sulla natura e didattici di geometria).

Un’ atmosfera amorosa in casa è importante. Fà’ tutto il possibile per creare un ambiente tranquillo e armonioso.

In caso di disaccordo con i tuoi cari, dài importanza alla situazione presente, non rinvangare il passato sgradevole, zappetta bensì quello gradevole.

Leggi fra le righe e globalmente, e condividi le tue conoscenze: la generosità ti ottiene l’immortalità.

Sii gentile con il pianeta. Non inibire qualcuno dal mostrarti affetto.

Fatti i fatti tuoi, ma anche gli altrui.
Non fidarti di chi non chiude gli occhi quando ti bacia… tieni gli occhi bene aperti per sgamarlo quando lo fa!

Se guadagni molto denaro, mettilo a disposizione per aiutare gli altri quando sei ancora in vita. Questa è la maggiore soddisfazione che la ricchezza ti possa dare.
Non ottenere quello che vuoi, a volte, è un colpo di fortuna.

Chiama la mamma e dì “salute!” quando qualcuno starnutisce (se mentre la chiami non starnutiscono, pazienza: “il silenzio è loro”: è la loro migliore risposta).

Quando perdi, non perdere la lezione:
“impariamo dai nostri successi E dai nostri insuccessi” (John Coleman, citato da Edoardo Parisi, cfr. vipassanaitalia.it).

3 “R”: Rispetto verso te stesso, Rispetto verso gli altri, Responsabilità per tutte le azioni (anche altrui, in un certo qual modo).
Read, Review, Remember. Remo, Romolo, Ramo. Ribattere, Replicare, Redarguire. Che PPalle!

Non permettere che un piccolo disguido o una grande coglionaggine o una normale cattiveria
danneggi una grande amicizia! perché tanto siamo tutti stupidi e cattivi, anche tu, e chi ti ha deluso con uno sgarbo era già stronzo da prima, quindi anche in ottica meramente egotica perché non godere di nuovo della sua buona compagnia come prima del fattaccio?

Se fossi solo in un deserto e lo incontrassi dopo 6 giorni di vagabondaggio lo abbracceresti! confessa!

Quando ti rendi conto che hai commesso un errore, correggilo appena possibile.

Sorridi quando rispondi al telefono: chi ti chiama potrà sentirlo dalla tua voce.

Vivi una vita buona e strafottiti che sia giudicata onorabile. Più tardi, quando sarai vecchio e/o morto e ricorderai il passato, vedrai come la potrai godere per la seconda volta… Ricordati che potresti crepare anche subito! Vivi alla giornata! ma non troppo… lascia spazio anche ad altri!
Inclusi i te futuri.
Abbi fiducia in Dio, ma finché ti sembra sensato chiudi a chiave la tua autovettura… non mentre sei dentro, affinché in caso d’incidente possano estrarti ancora vivo 😛
Poi in carrozzina ti persuaderai che dipendevi già totalmente da tutti gli altri enti: FORSE se ci rifletti e te ne persuadi colle buone non ti sbattono in carrozzina…
Se ti lasciano a strisciare nella melma considera che sei capace di farlo; se ti lasciano a morire sei capace di farlo; se ti lasciano disperare se capace di farlo.
Sì è facile dirlo o attestarlo senza esserci passati o essendone fuori: proprio perciò lo attesto! Se nessuno incoraggiasse facendoti storie così pur altezzosamente, colla scarsa capacità di aiuti veri che vogliamo elargirti, quando ti accadesse di stare male a che ti attaccheresti? quindi ingoia (il “rospo”) e non “fare storie”.

Una volta all’anno visita un luogo nel quale tu non sia mai stato: va bene in un angolo della cantina o in una rosticceria, o in un altro continente, almeno in sogno.

Impara tutte le regole di un qualche campo (umane: sono soltanto umane le regole formalizzate) e prima o poi infrangine qualcuna, anche apposta,

ma voglio vedere se riesci a infrangere le conseguenze fisiche.

Leggiti pure “If”=”Se” di Ruyald Kipling e il decalogo di Abraham Lincoln, e i 12 o circa comandamenti esposti 2 volte nella Bibbia, vomitaci pure sopra e poi ammetti che sono roba buona.
Leonardo da Vinci trasgredì regole, dipingendo a secco sul muro, e il Cenacolo si è scrostato di brutto. Però ha anche inventato robe funzionanti, e qualcosa ha realizzato e gli hanno realizzato. Se fosse stato ligio alle aspettative degli altri avrebbe dipinto soltanto cuoricini, invece dipinse una zolla erbosa, e fu inviato da maestri degni.
Giudica il tuo successo in relazione a ciò a cui dovresti rinunciare per ottenerlo. No… non giudicare.

Se sbagli, non condannarti: è inevitabile sbagliare, provare e riprovare: anche disapprovare è inevitabile. Solo, aspira a migliorare, anche se non ci riesci affatto! Spera l’insperabile!

Imponiti (te lo impongo) di:
CORREGGERE i tuoi PENSIERI,
CORREGGERE I tuoi SENTIMENTI
CORREGGERE le tue VOGLIE, volontà, abitudini.

Assumi almeno in partenza che (NON) completerai la correzione-corruzione da vivo.
Riflettici pure… ma non troppo. Puoi fissarti pur solo uno o pochi princìpi o aforismi, tra cui quello Non fissarti e non prendere alla lettera.
Neppure questo coacervo di sentenze.

Abbi compassione e gentilezza anche verso te stesso, non schiavizzarti,

ricordati che il Buon dio (comunque tu lo idei) ti ama comunque: agisci per GRATITUDINE o amore più che per AMBIZIONE!

Se hai paura, ricordati che prima o poi finirà, da vivo o da morto.

Non conservare questo TOTEM TANTRA di ‘sta min….estra!
Questo testo deve stare lontano dalle tue mani entro 96 ore… capito mi hai… Invia copie e osserva cosa accade nei prossimi 4 giorni……
riceverai una sorpresa (s)gradita. E’ superstizione, ma se funzionasse davvero funzionerebbe anche se non sei superstizioso.

E qui viene il bello: tutto il resto era uno scherzo.
Invia questo messaggio ad almeno 5 persone e la tua vita migliorerà.

A 0-4 persone: la tua vita migliorerà leggermente.
5-9 persone: la tua vita migliorerà gravemente.
9-14 persone: riceverai almeno 5 sorprese nelle 3 settimane successive.
15 o più persone: la tua vita migliorerà drasticamente: nel tuo cesso spunteranno pratelline e funghetti (Psylocibe),
e nella tua camera da letto verranno uccelli del paradiso e farfalle meravigliose.
35 persone: tutto quello che hai sognato si realizzerà, quindi se hai mai avuto incubi stacci attenta: fai a 34 o a 36.
Chiaro, no?

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

VIZI (i soliti 8 vizi capitali)

Siamo tutti dipendenti da entità=fenomeni minori di Dio — o Assoluto, o Astratto principio di tutto, o Asintoto superiore o come vogliasi chiamare –.
### Alcune entità sono più vicine al Bene, e conviene tendere a diventare dipendenti da esse,
### MA con rispetto e responsabilità verso chi è dipendente da noi!

Liberazione è dai bisogni, inclusi quelli primari,
salvo solo l’amore, attuato variamente, forse interpretato, anche troppo (ad esempio da Lucifero).
Secondo un punto di vista ottimistico non esiste altro che amore: di sicuro non esiste altro che essere, quindi ogni “altro” = ogni altro “ente” è paradossale.
Tra essi mi pare che ci sia Claudio Ciancio: cfr. http://www.tilgher.it/chrCorrelati/upload/doc/GM_Bibliografica_20100714.pdf pag.174 segg.
e http://www.icyte.com/saved/www.inschibboleth.org/569878
(evidenziazioni su http://www.inschibboleth.org/Pagina5.38.html)
Tuttavia ogni asserto del tipo “tutto ciò che esiste è “A”” fa significare ad”A” “tutto ciò che esiste”, quindi è come tautologico, tuttavia almeno è poetico.
Secondo un amico anche i diavoli lavorano per farci diventare buoni, poiché tentando evidenziano la latente propensione al male. Tutto concorre alla salvezza di chi crede nella salvezza per Grazia e vi è grato! (è parafrasi di un passo di una lettera biblica di Saulo=Paolo.
Ma non voglio disperdere troppa attenzione nell’Uno (non qui e ora).
Tornando a bomba:
se ho sovrapproduzione di muco nasale, raffreddore o allergia o come si voglia dire,
ci sono vari modi per liberarmi dal muco o addirittura da essa.
Farmi scoppiare con una bomba. Soffiare il muco in aria, o su carta igienica, o su decine di pacchetti di fazzolettini da spiegare.
Ficcarmi un vasocostrittore nelle nari (e lasciarci pure i virus). Inspirare essenze balsamiche. Prendere un pediluvio caldo. Ecc.
Alcuni modi preferisco ad altri. Forse altri ne preferiscono altri.
Ci sono bisogni più sgradevoli e bisogni più gradevoli.
Ideale sarebbe liberarsi dai primi e diventare dipendenti dai secondi.
Siamo comunque servi, “arbitrio libero” è una locuzione senza senso, o appena “poetica”. Possiamo fare COME SE fossimo liberi e aspirare alle dipendenze migliori.
I bisogni ,se percepiti, inducono brame, o bramosie che dir si voglia: cioè voglie di liberarsi dai bisogni, tipicamente soddisfacendoli, o eliminando le condizioni che li generano.
Le bramosie genericamente intese non sono un male assoluto e neppure un bene assoluto.
Ci sono bramosie buone e bramosie disutili.
Per ogni bene e servizio e sensazione e percezione vale il principio di utilità decrescente:
ideale sarebbe avere — e, non avendo, sviluppare — brama per le cose buone, d’intensià proporzionale alle loro utilità, di momento in momento.
Eppure persino per la sazietà fisica da una mangiata, la percezione arriva con ritardo di secondi o minuti (dicono persino per l’acqua, ma mi sa di no: e allora per l’ossigeno..?) dopo l’assunzione dell’ultima dose utile.

Ci sono vari ideali, a mio avviso complementari. C’è anche http://www.jaisiyaram.com/blog/sex/4698-brahmacharya-or-celibacy-the-most-unnatural-concept-on-earth-1-mar-10.html che ha qualche ragione: cfr. in tinyurl.com/vivereincoppia gli accenni al sesso in “paradiso”.

Principi morali piuttosto comuni sono: non sprecare energia vitale, non nuocere, quindi non illudersi, non illudere altri. Quindi ─ ma queste deduzioni non sono altrettanto diffuse ─ non uccidere (qualcuno intende “in alcun modo”, senza eccezioni di guerre o giustizialismo),
e non sprecare il seme vitale (che comporta altissima concentrazione di energia vitale). Puoi anche non crederci e continuare a sprecarlo, poi sono cazzi tuoi, e non sentirti esonerata se non è tuo: se gingilli e sprechi la responsabilità è grandemente tua: tu –chiunque– faresti bene a trattare il prossimo come te stesso, non come mero oggetto-sesso. Cristianesimo, gnosi, buddismi ed esoterismi vari concordano su questo.

Qualora non si fosse capito ho introdotto il tema dei VIZI: vizi = dipendenze.
E segnatamente ho introdotto il tema della LUSSURIA. Ti eccita che l’ho introdotto? ti piace sentirtelo dentro? Mica male.
Male è cercare il piacere quando il corpo non lo vuole: questo sarebbe odiare, abusare il corpo, come oggetto usa-e-getta!
Già che ci siamo ripassiamo TUTTI I VIZI CLASSICI:
Superbia: orgoglio? Valuta tu: trattando parole astratte, i qui pro quo sono ancora più facili che per temi concreti: ognuno assegna alle parole significati diversi. Occorre UMILTA’ per riconoscere questa condizione, il che implica disposizione a presumere che anche altri significhino significati validi e buoni, non soltanto tu! e forse più che te.
Accidia = menefreghismo, indolenza, per snobismo e non per stanchezza.
Invidia : antipatia per la presenza dell’essere ,o di altre qualità attribuite a torto o a ragione a dio, in altre entità.
Ira, odio, rancore, incazzatura, rabbia, collera,… di questo vizio suppongo che sia facile riconoscersi dipendenti: è un’abitudine nervosa, ci sono circuiti cerebrali che si attivano automaticamente, però non profondi come quelli dell’invidia o dello snobismo, ed eclatanti, per cui si possono riconoscere facilmente.
Può giovare distinguere in sé emozioni subitanee (es.: scatti di collera) e sentimenti covati, coltivati, curati (es.:odio).
Rabbia tipicamente deriva da insulti subiti o temuti: ad es. la disconnessione o taglio della comunicazione, che è un insulto gravissimo. Una signora l’ha riconosciuto bene in sé:
siccome ama la compagnia delle persone e ama le persone,
riscontrando differenze (umane,troppo umane,normali, discrepanze) temeva di essere emarginata, sconnessa, e questo le causava scoppi d’ira, come in reazione a minacce, addirittura pensate soltanto da lei!

Lussuria: la cosificazione di esseri divini, di norma esattamente la mercificazione. Non soltanto per soddisfazioni sessuali. Trattare qualcuno come mero fornitore di servizi è mercificarlo. Trattare una bestia come mero ammasso di carne commestibile è mercificarla. Masturbarsi (almeno se oltre il minimo occorrente per dormire e conversare nell’odierna ciVILTA’ con altri senza vistosi sfondamenti o colature) è trattare il proprio corpo (“frate asino” secondo S.Francesco) come mera risorsa da sfruttare per piaceri effimeri, anzi, di pochi secondi, “e se si guasta peggio per lui”.
Accoppiarsi con qualcuno tipicamente include mercificazione: difficile non cascarci, forse ci giungiamo in più d’una vita.
La prova che è mercificazione? Quando non ti sta più bene lo odii, lo respingi, addirittura sconnetti, addirittura con ripudio. Mai ripudiare chi si è amato! «Non separi l’umano ciò che l’amore ha unito!» dice il vangelo.
Almeno con UNO prova a essere cristiano! (Cfr. tinyurl.com/vivereincoppia).
All’opposto: «ama il tuo nemico!»: che non è un remoto politico bensì chi tu senti nemico davvero: i tuoi familiari e spesso amici.
Ma come amare? Cerca di capirlo: di sicuro non sa ciò che fa, non sa quanto e COME stai male. Proprio come tu sei ignorante di loro. Ma non puoi capire quanto basta: devi pregare di ottenere la grazia di perdonare, di accorgerti anzi se non c’è alcunché da perdonare, anzi magari c’è da ringraziare! (Cfr. tinyurl.com/ilbenepertutti).
Avarizia: la personificazione delle cose? Perciò attaccamento a esse e disposofobia.
Gola e avidità. Il vizio degli arrampicatori sociali e dei banali compulsivi dello shopping di lusso e della spesa di stracci e gingilli da ferramenta e di cibi. (Non confondere con la lussuria… del resto tutto è interconnesso).
Vanità, frivolezza, distraibilità, volubilità : = ignoranza profonda (benché con nozioni coscienti, ma non pervasive della personalità) di ciò che è essenziale: amare dio sopra ogni cosa con tutto il proprio ego.
► L’ignoranza è un peccato capitale nel buddismo.

█ Sei fumatore? bevitore? giocatore d’azzardo? sessuomane? ecc.? FORSE questa applicazione per smarfon potrebbe aiutarti per diagnosi e rimedi: https://play.google.com/store/apps/details?id=basile.utili.cage

DRITTE PER RIORGANIZZARE E SUBLIMARE voglie naturali
UN ideale ad alcuni sembra sublimarle sùbito, il più rapidamente possibile. “Piuttosto morire che restare legato a queste brame ovverossia peccare!” sembra che dicano alcuni santi buddisti e cristiani anacoreti. E va be’.
C’è però almeno S.Teresa di Neuman che dopo l’illuminazione da magra e malata cronica macilenta che era divenne paffuta e florida e smise di mangiare! Lo Spirito l’ha ricondotta a vivere pienamente nel mondo fisico, liberandola da connotazioni anacoretiche e facendola godere pienamente e piamente.
Era stata precocemente disincarnata, lo Spirito la rimise in carne, e direttamente in una condizione di carne nobilitata.
All’opposto S.Agostino e S.Francesco, che dopo avere goduto a iosa di piaceri carnali disordinati si sono dati meno e più decisamente e assolutisticamente alle rinunce, ma senza diventare eremiti puri, sempre in comunicazione colla gente. DOPO essersi saziati della carne, si sono rivolti allo spirito.

S. Antonio o qualche altro santo, forse dopo qualche cedimento, s’imponevano diversioni violente, gettandosi tra rovi o nei roseti (povere piante… anche quelle dei piedi), ponendosi i genitali in acqua gelida, flagellandosi, indossando cilici, e cose così, e di notte e di giorno se la vedevano con allucinazioni tentatrici, donnine disponibili anzi provocatrici.
Se sei già a tal segno, ormai è decisamente molto meglio che resista a tali visioni! Non cedere a esse! Piuttosto esci e vai a prostitute/i o a farti la tua assunzione di droga! ma attenzione a intrallazzarti con allucinazioni!
Potrebbero essere davvero diavoli o/= vampiri: cfr. episodio del 1816 su http://www.icyte.com/saved/www.nexusedizioni.it/720458 , e cosa dice dei vampiri Salvatore Brizzi (nel suo blog “La porta d’oro”, o una robaccia simile).
 MA… forse tu non hai la vocazione assolutistica: menomale! (Così scrivo per qualcuno).
Ci sono molti fattori e i casi vanno studiati singolarmente. Se tu fossi capace di rinunciare a godimenti già prima di averli rimpiazzati con godimenti superiori, sospetta: sicuro che non li stia rimpiazzando con altri non migliori? Es. con masochismo o con sadismo e volontà di schiavizzare imponendo ad altri le tue fregole spirituali?
Se poi devi stare per anni a farti seghe mentali o fisiche pensando alla bottiglia di birra con alcol 3,5% a cui rinunciasti, allora meglio stappare ‘sta bottiglia o comprarne una… a meno che sia troppo pericoloso (sei alcolista e non sai contnerti, sei allergico, ecc.).
Insomma ci sono i pro e i contra!

Ho copiato soltanto una parte  da http://pasted.co/179de722/ (PS: …che intanto è migliorato.).
shortURL a QUI:  http://tinyurl.com/vizicapitali

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

Stefano Montanari sui vaccini

Stefano Montanari (http://www.stefanomontanari.net/)
intervistato sui vaccini: in https://youtu.be/J8ZG5YSbEJI
APPUNTI ROZZI PRESI da Vito l’ardito vate(r) A VELOCITA’ 1,5
:::
Jeri sera è stato buffo al programma televisivo “OPEN”.
Io faccio lo scienziato, non importa se piccolo o grande, piccolo da laboratorietto di periferia come mi hanno detto.
Lo scienziato deve parlare di fatti, non di sentito dire o di risultati di ricerche altrui, peraltro leggibili su internet.
Susanna Esposito non sapeva di cosa parlava.
Credeva che bastasse fare migliaia di iniezioni a bimbi per farli diventare scienziati, ma farebbe prima condizionando scimpanzé, e otterebbe macchinetta.
Io non ho opinioni ma convizioni su fatti.
Non mi dà chiarezza i vaccinomani
neppure i vaccinofobi che hanno interesse a perpetuare stato d’incertezza.
A un convegno di antivaccinisti mi insultarono a sangue perché dissi che mamme dicevano fesserie attribuendo a vaccini malanni che non c’entravano, giustificando ciò col sentimento.
Cosa idiota: scienza invece è ciò che uno vede con metodi scientifici
[qui non sobrio: le mamme avevano esperienza diretta,
e alla lettera non vede neppure le sostanze benché analizzate o sottoposte a spettrofotometria o altri metodi intermediari per percezioni umane, e i sentimenti sono percezioni: che siano spesso scorretti non giustifica di escluderli, anche la vista spesso è scorretta: per malattie e difetti di diffrazione es miopia ma anche la stessa ottica prospettiva e questioni come orizzonte, oggetti opachi frapposti, illusioni ottiche es. fatamorgana, prospettiche e gestaltiche e fisiologiche, abbagliamenti, buio, e dio sa che altri inganni.]
la mamma non conta nulla, sono iattura, lo diceva già Platone, in Repubblica consigliava di togliere i bimbi da esse [non lo ricordo ma consigliava nondimeno altre cose e sostanzialmente un regime nazifascista].
Non sto né da una parte né altra, ma pongo domande e ho diritto a domande non grida strepiti insulti.
Abbiamo analizzato 28 vaccini, alcuni analizzati nel corso degli anni,
es. gli antinfluenzali cambiano nel corso degli anni.
I 27 per uso umano abbiamo trovato TUTTI pieni di ferraglia: particelle micro e nano e submicro di metalli
Solo quello per gatti Feligel invece vaccino puro.
Tungsteno, titanio, acciaio, Pb, Sb, leghe di essi. Alcuni con forme belle. Analizzate con sistema IDS, con margine di errore 0%.
Sono cose potentemente cancerogene, persino se ioni non pezzi. L’avevo scoperto 20 anni fa, l’OMS ci sta arrivando pian pianino.
Sono dunque vaccini sporchi, cosa da ascoltare con estrema serietà, invece la dr.a jeri mi ha strepitato addosso.
A luglio abbiamo pubblicato un libro in inglese perché in italiano avremmo venduto 3 o 4 copie, comprato dalle università di tutto il mondo tranne italiane.
Chi vuol studiare vada all’estero, persino la Bulgaria è migliore.
Abbiamo denunciato ai NAS dei Carabinieri più volte: tutto finito in nulla.
L’Ist sup sanità ci ha detto che le ns analisi non valgono nulla.
Il ns lab è uno dei 100 di punta della Comunità Europea, questo secondo la Comissione europea [sic: quale?], che diviso per il n. di Stati fa 2 o 3 lab./Stato.
La dr.a Esposito invece dice che il ns un laboratorietto.
Se si riesce a produrre Feligel pulito pei gatti perché non per umani?
C’è teoria che non sposo secondo cui mettono patogeni apposta nei vaccini per poter lucrare poi sulle malattie.
Ricevo spesso testimonianze mail tel visite di gente su effetti malefici autismo da vaccini. Minuti fa anche da un adulto costretto ad antimorbilloso perché la sorella adulta malatasi, e dal vaccino sta malissimo.
La dr.a Esposito ha detto che sarebbe leggenda metrop che l’autismo e malattie neurologico sia effetto collaterale.
Cfr. però il bugiardino [= foglietto illustrativo] del vaccino Tripedia~ contro Difterite Tetano Pertosse, di Sanofi Pasteur.
“reazioni avverse: porpora, morte improvvisa, reaz anafilattica, autismo, convulsioni, encefalopatia, neuropatia, sonnolenza , apnea”
Lei si limita a fare iniez e per lei è scienza.
Si fanno vaccinaz esavalenti, 2 sono aggiunte illgalmente, 2 vaccini illegittimi: tetano ed epatite B: sono abusivi.
Un bno di 2  3 mesi ha sistema immunitario immaturo, lo sanno tutti i medici ma lo dimenticano dopo università, qdi vaccino serve a nulla. Ma gli effetti collaterali ci sono.
Le fanno precoci così servono tanti richiami e i produttori incassano.
Parlato con tanti genit di autistici:
TUTTI descrivono bni sani perfetto, e in POCHE ORE dal vaccino diventano letargici.
Anche altri effetti neurologici.
Es. sordità, che a 2 anni d’età comporta mutismo, ha dimenticato come si parla.
E’ antiscientifico ma anche deliquenziale negare tali fatti anche se son rari.
Come fare a evitare qs effetti? Be’ intanto pulire i vaccini.
Un fisico ha seguito il percorso delle particelle in casi di SLA: seguono persino vie nervose in cervello.
Il cervello è come groviglio di fili scoperti. Se si mandano particelle che mandano in corto i fili è intuitivo che si fanno guai.
Min. 24,30:
Ho proposto uno studio su autismo ad una fondaz italiana che si chiama  “I bambini delle fate”
riesce a raccattare milioni da industrie ditte privati. ricca che fa studi clinici su autismo
ma non ha neppure risposto la mia proposta di ricerca.
Parlato 2 volte al tel coi 2 resp dell’associaz e inviato documenti.
Han preferito sponsorizzare l’ Ist Sup di Sanità che non ha scienziati ma solo burocrati, che han proposto ricerca ridicola: valutare se l’autismo è ereditario, cosa accertata da lustri che non è. Non esiste ereditarietà di autismo.
Non gli hanno neppure risposto.
Associazioni fingono di essere contro i vaccini ci campano: queste condizioni inducono terapie e fisioterapie di supporto più o meno strane.

28,10:
Vaccinare neonati con epatite B: cosa curiosa. Come il tetano: in calo verticale: per la diffusione dell’igiene: basta un po’ di sputo per uccidere il patogeno del tetano.
Nel 1970? diventa obbligatorio antitetanico e il tetano comincia  a salire:
perché la gente non si curava più d’igiene.
Illusione criminale che si dà sui vaccini?
Es. meningite: ci sono svariate meningiti.
Ci sono soltanto 2 ceppi di batteri per cui ci sono vaccini antimeningitici.

Similmente per il papillomavirus, dichiarato attivo su solo 2 ceppi.
La ragazzina che si vaccina s’illude d’essere immune e va a letto con chiunque e si ammala lo stesso.
Il papillomavirus è molto contagioso,
quasi tutte se ne sono ammalate ma non se ne sono accorte.
Il cancro si rileva in tempo con paptest ogni 2 anni, ev. intervento chirurgico è semplice.
Quindi il vaccino è disutile, dà solo effetti collaterali e illusione.
Si fanno vaccini per soldi.
I libri di testo e una pletora di prodotti e specializzazioni sono finanziate da case farmaceutiche.
Un medico onesto oggi è raro, anzi è snobbato e insultato.
Nella rivista medica passa solo quel che fa comodo pur fasullo.
La stragrande maggioranza di quanto pubblicato di medicina è falso.

La poliomielite è molto legata all’acqua sporca.
Può darsi che la vaccinazione abbia contribuito all’estinzione.
L’ultimo caso in Italia è stato nel 1982
Come se vaccinassimo contro la peste bubbonica del 1600: una cosa che non c’è più.
Similmente per la difterite: dal 2000 non c’è stato un solo caso.

Il giuramento d’Ippocrate comincia con “Primum non nocere”.
Paziente=sofferente.
Il medico deve valutare rischi e benefici. Spesso propende per il peggio.
Non esiste alcun farmaco senza effetti collaterali. I medici conoscono poco i farmaci.
Non giocate colle medicine.
Chi esce con 10 farmaci in ricetta da medico non ha capito niente.
C’è chi è immune ma lo vaccinano lo stesso. Soldati vaccinati si ammalano es. di cancro.
E’ normale perché tante vaccinazioni abbassano difese immunitarie.
Militari scelti per vigore sono massacrati da vaccini.

I virus normali non dovrebbero arrivare nel sangue, provenendo dalla pelle. [E intanto il derma e lo strato lipidico possono frenare i virus finché contrattaccati].
Non ci sono eccipienti nei vaccini bensì conservanti (e spazzatura inspiegata).
Nei vaccini si usa un veicolo, conservanti formaldeide, e reagenti Mercurio, Alluminio che sono pirogeni più che conservanti: colla febbre si producono più anticorpi qdi si reagisce meglio ai vaccini [e ai virus]
Ma alla lunga fanno venire cancri e alla breve autismo — aveva evidenziato ch’è certificato nei foglietti illustrativi dei vaccini, che qualche medici che l’inietta non ha mai letto –.
Ma nei vaccini ci sono anche colle, e globuli rossi e proteine sia umani sia animali.
min.49,55
Sono cose che fanno male.
Fabbricano vaccini pessimi, pieni di porcherie,
per farli durare a lungo,
e nonostante questo alcuni dovrebbero stare a 2°C
e invece ne passano di tutte, e allora hanno porcherie che fanno bene al vaccino e male a noi.
Vaccini di una volta erano più sicuri.
Nessuna quantità di Hg è tollerabile. E’ 0.
Iniettare Hg è contro il giuramento d Ippocrate.
Non ne sono consapevoli.
Non hanno neppure letto il bugiardini.
Ci sono quantità sotto una certa soglia non denunciabili per legge, ma ci sono sostanze in gran quantità non denunciate comunque.
Il bugiardino dice “Il medico deve accertarsi che il pz non sia allergico o sensibile a uno dei componenti del vaccino”, ma i bugiardini stessi neppure dicono quali sono i componenti! quand’anche i medici li leggessero.
Inoltre il soggetto dev essere controllato per vedere se ha davvero bisogno, o se già immune.
Qdi tenerlo in ospedale un paio di settimane… ma come si fa a sapere a quell’età? Occorre un anno di osservazione.

Consiglio alle famiglie dalla voce fuori campo: informarsi bene almeno sul Hg, fino a 2,5 o 3 anni qdo il fegato può espellerlo.

Ma è tossico anche a40 anni, e ci sono anche tutti gli altri inquinanti.
Andate dal medico o da chi vi vaccina e fatevi firmare dichiaraz in cui chi vaccina si prende tutte le responsabilità civili e penali.
Se tutti facessero così le vaccinazioni cadrebbero a 0.

Voce fuoricampo:
sono rimasto sconvolto a informarmi sui vaccini per un figlio sano. Capirei per chi è gracile o malato.
I vaccini trasmettono immunodepressioni alla discendenza.

Ma problema per i soldi e le azioni delle ditte farmaceutiche.
Bill Cosey deputato democratico USA ha detto che insieme a un dr. Thompson aveva raccolto prove di connessioni tra autismo e vaccini, prove mediche non casi sporadici e sent
A un certo momento è arrivato un ente — CDC ente USA sul controllo delle malattie — che ha raccolto tutti i suoi documenti e ha distrutto tutto.
Se una prova non è vera che bisogno ci sarebbe di distruggere prove?
Una volta si bruciavano libri per motivi religiosi.
Oggi documenti per quattrini.

Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento

compatire amare riverire IL CORPO

	Onorare il Corpo fisico
   Il corpo fisico è come un animale che ci è totalmente devoto.
  Ci porta ovunque vogliamo andare, ci offre tutti i piaceri della vita: mangiare, bere, correre sulla spiaggia, giocare.
Ma noi che cosa facciamo? Abusiamo del nostro corpo fisico, giudichiamo il nostro corpo fisico, 
ci vergogniamo del nostro corpo fisico e il nostro corpo fisico soffre. Nessuno abusa del nostro corpo fisico quanto ne abusiamo
 noi stessi. Trattiamo il nostro cane o il nostro gatto meglio di quanto trattiamo il nostro corpo. 
Siamo noi che non siamo devoti al nostro corpo.
  Un tempo giudicavo continuamente il mio corpo. Lo guardavo nello specchio e pensavo: “No. non mi piace”. 
Riuscite a capire quale manifestazione di egoismo e non amare il vostro corpo, che fa tutto quello che può per voi? 
Oggi amo il mio corpo, non me ne vergogno più. Sono generoso con il mio corpo e gli dò tutto quello di cui ha bisogno.
  Il vostro corpo fisico vi ama incondizionatamente. Anche se lo giudicate, anche se non vi piace e lo rifiutate, 
il vostro corpo vi è totalmente devoto. Anche quando invecchia o quando è malato, continua a darvi tutto quello che può. 
Basta questa riflessione per colmare il vostro cuore di gratitudine per il dono del vostro corpo.
  Oggi vi invito a iniziare un rapporto completamente nuovo con il vostro corpo fisico. 
Vi invito a trattare il vostro corpo come trattereste una persona che amate profondamente. 
Smettete di comportarvi da egoisti nei confronti del vostro corpo e dategli tutto ciò di cui ha bisogno per essere felice e in salute. Ci riuscirete?
  Oggi è un nuovo giorno, un nuovo inizio per esprimere gratitudine al vostro corpo fisico per tutto quello che fa per voi. 
Quando imparate ad amare il vostro corpo fisico, ogni attività può diventare un rito di gratitudine in cui esprimete pienamente 
la gioia di essere vivi. Ogni volta che lavate il vostro corpo, può essere una preghiera di gratitudine a Dio.
Ogni volta che lo nutrite può essere molto più di una preghiera: e una è una celebrazione della vita perché date cibo a Dio
 affinché la vita possa continuare. Iniziando da oggi potete cambiare il rapporto con il vostro corpo. e tutta la vostra vita cambierà.

	Preghiera per il Corpo fisico
  Oggi, mio Creatore, prometto di prendere un nuovo accordo con il mio corpo fisico. 
Prometto di amare il mio corpo incondizionatamente come il mio corpo ama me. 
Prometto di proteggere il mio corpo e di prendermene cura. 
Non rifiuterò mai più il mio corpo, non ne abuserò mai più e non mi vergognerò mai più del suo aspetto. 
Da questo momento accetto il mio corpo fisico così com'è. Gioirò del mio corpo e gli sarò grato per tutti i piaceri che mi dona.
  Perdonami, mio Creatore. per avere creduto a tutte le menzogne sul mio corpo fisico. 
Perdonami per avere giudicato il mio corpo in base a una falsa immagine di perfezione. 
Perdonami per tutto ciò che non ho amato del mio corpo fisico.
  Oggi, mio Creatore, aiutami a vedere il mio corpo come un tempio vivente in cui tu dimori. 
Aiutami a rispettare il mio corpo, ad amare e onorare il mio corpo. 
So che trattare il mio corpo fisico con rispetto, amore e considerazione significa rispettare, amare e onorare la tua creazione
Aiutami, mio Creatore, a dare al mio corpo fisico tutto ciò di cui ha bisogno per vivere in perfetta
salute, felicità e armonia con te. Amen.
		------------------------------
Quanto sopra è da don Miguel Ruiz.
“Frate asino” : così San Francesco chiamava il proprio corpo
(cfr. http://www.icyte.com/saved/bibbiafrancescana.org/909207)
shortURL a qui:http://tinyurl.com/frateasino2
Pubblicato in Uncategorized | Lascia un commento